Shevchenko compie 41 anni e fa il punto sul Milan di oggi

Shevchenko compie 41 anni e fa il punto sul Milan di oggi

È tempo di compleanni per ex giocatori. Dopo aver festeggiato i 41 anni di Francesco Totti pochi giorni fa, oggi è il turno di un altro grande campione che ha giocato fino a poco tempo fa: il bomber rossonero Andry Shevchenko. L’attuale ct della nazionale ucraina ha scritto pagine memorabili di calcio, ha vinto un Pallone d’Oro e ha fatto sognare i tifosi del Milan che hanno ammirato per anni le sue prodezze ed i suoi gol. Shevchenko è stato uno degli attaccanti più completi di sempre: ad un fiuto del gol e una perfetta scelta della posizione in campo per sorprendere difese e portieri avversari, univa una tecnica fuori dal comune con entrambe i piedi, ma anche di testa. A pochi giorni dalla prossima sfida del Milan contro la Roma, Shevchenko è stato intervistato da Top Calcio 24 sul delicato momento rossonero e si è detto ottimista per quanto riguarda la prossima partita del Milan. Chi meglio di lui infatti, conosce come si gioca e vince contro la Roma: Era maggio 2004 quando, proprio durante Milan-Roma, Shevchenko segnava uno dei gol più importanti della sua carriera con la maglia del Milan, gol che ha risolto la partita e consegnato lo scudetto ai rossoneri.

https://www.youtube.com/watch?v=116LbIyAu-0

È solo uno dei tanti gol e delle giocate dell’attaccante ucraino, il quale di gol pesanti nella sua carriera ne ha segnati diversi come ben ricorderanno soprattutto i tifosi rossoneri in occasione della finale di Champions League giocata allo stadio Old Trafford di Manchester nel 2003 contro la Juventus, partita nella quale Shevchenko segnò l’ultimo rigore che consegnò la coppa al Milan. Il Milan di oggi è decisamente diverso rispetto a quello dell’epoca e visto il gioco poco esaltante e l’attacco non troppo esplosivo, un giocatore come Shevchenko farebbe molto comodo ai rossoneri. In attesa del prossimo attaccante che possa avvicinarsi in quanto a gol e trofei vinti all’ex campione ucraino, il Milan si consola ricordando le gesta del suo numero 7 e sperando che i suoi auguri per la prossima partita contro la Roma possano servire per fare risultato domenica sera.