sabato, Gennaio 29, 2022

Latest Posts

Heynckes torna da eletto: al Bayern è festa

Jupp Heynckes è ufficialmente il nuovo allenatore del Bayern Monaco. Il club bavarese comunica sul proprio sito ufficiale che è stato stipulato un accordo con l’allenatore tedesco fino al 30 giugno 2018 e per tanto, come si intuiva, il ruolo del tecnico vincitore del Triplete nel 2013 sarà quello di traghettatore. I tifosi ma soprattutto i giocatori sono stata entusiasti della scelta della società e con poco rispetto per il lavoro svolto da Ancelotti hanno fin da subito inneggiato al ritorno dell’amato ex allenatore. Heynckes infatti era giunto in Baviera nella stagione 2012-2013, portando inaspettatamente la Champions League, il campionato e la Coppa di Germania nella sala trofei del Bayern Monaco. Quella vittoria è un ricordo indelebile per Heynckes, che al suo arrivo ha subito detto: “Non sarei tornato in nessun altro club del mondo – ha dichiarato Heynckes -, ma il Bayern mi sta a cuore. Sono convinto che riporteremo questa squadra al successo, non vedo l’ora di cominciare”. A ruota lo hanno seguito anche le voci dei due massimi dirigenti del club nonché grandi dissidenti della gestione Ancelotti, Rummenigge e Salhiamidzic. Il primo ha dichiarato: “Tra Jupp Heynckes e il Bayern c’è un rapporto di grande fiducia. Siamo molto grati a Jupp per aver accettato, in questo momento è l’allenatore ideale per il Bayern”. Mentre così si è espresso l’ex Juventus: “Jupp Heynckes è un maestro nei rapporti e nella tattica. Siamo convinti che sia l’uomo giusto per riportare la squadra al successo in questo momento e per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

LA VICENDA

Dopo la sconfitta contro il Psg a Parigi (3-0) del 27 settembre la dirigenza del Bayern Monaco si era espressa con toni fortemente negativi verso l’operato di Ancelotti e il giorno dopo, alla fine di una decisiva riunione, il tecnico italiano viene sollevato dall’incarico di allenatore dei bavaresi. In seguito all’esonero sono seguite a ruota alcune dichiarazioni dei giocatori, Robben in primis, sull’assenza di disciplina nello spogliatoio e sul metodo di allenamento dell’ex Real Madrid. Ancelotti in Germania aveva vinto un campionato e due supercoppe di Germania ma l’ammutinamento interno e la clamorosa débâcle parigina lo hanno condannato all’esonero. Il suo attuale sostituto, Jupp Heynckes è un allenatore molto capace, lontano dalle focose espressività di alcuni colleghi e anzi dai toni pacati e riflessivi. Un ottimo stratega che ha guidato il Bayern per quattro volte: dal 1987 al 1991, nel 2009, dal 2011 al 2013 e appunto l’odierna stagione. Tutti in Germania lo stimano come un gran conoscitore del pallone e i suoi giocatori, da Ribery a Neuer, lo stimano molto sia come persona che come professionista. Non a caso il francese è stato uno dei primi a festeggiare sui social per l’arrivo del tecnico tedesco: la moglie di Ribery ha infatti condiviso su Instagram l’hastag #juppjuppjupp.

Latest Posts

Don't Miss