SHARE
Pallone d'Oro
Pallone d'Oro - FOTO: FIFA

Ogni giorno che passa ci si avvicina sempre maggiormente alla premiazione del Pallone d’Oro, il più importante riconoscimento mondiale per un singolo giocatore nell’ambito del mondo del calcio. Un premio che negli ultimi anni è stato letteralmente monopolizzato (e che rischia di esserlo anche quest’anno) da uno tra Messi e Ronaldo. Al di là di come andrà a finire, la rivista France Football – che si occupa appunto del premio – ha reso noti i primi cinque candidati alla prossima edizione del trofeo. E uno viene anche dalla Serie A.

Ecco i primi cinque candidati al Pallone d’Oro, tra conferme e sorprese

Parliamo di Paulo Dybala, attaccante della Juventus considerato da molti il vero erede di Messi. L’ex giocatore del Palermo, protagonista in Serie A di un grandioso inizio di stagione, si è guadagnato la nomination anche e soprattutto per quanto fatto in alcune gare decisive della scorsa stagione, come quella contro il Barcellona nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Si spera ovviamente che Dybala non sia l’unico calciatore militante in Italia a far parte di questa lista di privilegiati. L’argentino comunque è in buonissima compagnia per quanto riguarda i primi nomi trapelati. Ad esempio, vicino a lui c’è anche Neymar, brasiliano passato quest’estate al PSG per una cifra record e che punta – nel giro di un paio di anni – a raccogliere lui stesso l’eredità dei fenomeni citati precedentemente. In attesa di Ronaldo, doppietta Real Madrid in questa prima trance di nominativi: Modric e Marcelo raccolgono i frutti del loro lavoro portando a casa un riconoscimento morale molto importante. La “sorpresa” del primo quintetto di nomi è sicuramente il francese Kanté: il centrocampista ex Leicester e attualmente in forza al Chelsea è certamente il meno quotato tra i suoi colleghi ma merita di essere preso in considerazione dopo due stagioni di altissimo profilo. In attesa, ovviamente, degli altri calciatori che comporranno la lista di questa nuova edizione del Pallone d’Oro.

SHARE