martedì, Dicembre 7, 2021

Latest Posts

Di Francesco: “Cambieremo qualcosa col Chelsea; pensiamo a vincere, non all’Atletico”

Eusebio Di Francesco ha parlato nella consueta conferenza stampa alla vigilia della partita di domani contro il Chelsea di Antonio Conte a Londra. L’allenatore giallorosso si è presentato con uno degli uomini più in forma del momento: Edin Dzeko. Entrambi hanno parlato della condizione della squadra, mentale e fisica. Il tecnico ha lasciato intendere che non sono esclusi cambi di formazione rispetto alla squadra che ha affrontato il Napoli sabato: “più che di reparti, parliamo di un approccio nel primo tempo contro il Napoli in cui non abbiamo fatto bene. La squadra ha reagito alla grande, nel complesso generale credo che non ci sia un grandissimo divario. Questo ci deve dare forza, in virtù anche degli ennesimi pali che abbiamo colpito. Abbiamo la possibilità di cambiare qualcosa contro il Chelsea, ma sono decisioni che prenderò domani”. Certo non mancano le alternative a Di Francesco, che ha in mano una rosa migliorata quest’estate soprattutto per quanto riguarda le seconde linee. Tuttavia sono ancora molti gli infortunati (Schick, Defrel, Palmieri, Strootman, Karsdorp, che sta rientrando, su tutti) e viene chiesto al tecnico se abbia inciso in questo senso il sovraccarico di impegni in tournée di quest’estate: “sono venuto a Roma per collaborare e crescere tutti insieme, ma il primo responsabile di ogni cosa sono io e devo prendermi le responsabilità. Capita di avere infortuni, credo ci siano anche qui al Chelsea e non mi sembra che Conte abbia cambiato metodologia di allenamenti rispetto all’anno scorso. Tante situazioni, anche casuali, hanno portato a tanti infortuni. Quando si gioca a certi livelli, è normale che possa accadere”. A chi gli chiede se un punto fuori casa domani sia sufficiente per sperare nella qualificazione, magari aspettando qualche passo falso dell’Atletico, risponde perentoriamente: “la cosa più importante è preparare la partita per i tre punti. E’ sbagliato pensare di accontentarsi di un punto, alla mia squadra devo chiedere sempre il meglio. Dobbiamo pensare di vincere la partita, sapendo che davanti abbiamo una squadra fortissima, abituata a determinate gare. Io non penso all’Atletico ma al Chelsea, è una tappa importante per rispondere alla sconfitta contro il Napoli”. A proposito di possibile “turnover”, Gonalons non è piaciuto nell’ultima uscita a Baku contro il Quarabag, ma il suo allenatore lo difende strenuamente: “a Baku per i primi trenta minuti ha fatto un ottimo lavoro, cercando quello che gli avevo chiesto. Poi è entrato nel pallone, e non deve accadere. È un ragazzo splendido che si allena in maniera eccellente. In queste settimane mi ha dimostrato di essere competitivo e che ha superato le difficoltà di Baku. Domani può giocare”. Anche Dzeko, che non ha mai segnato al Chelsea in carriera, sembra parecchio carico: “mi sento stimolato. Voglio fare sempre gol, voglio aiutare la mia squadra con i gol ma non solo. Il Chelsea è una delle grandi squadre a cui non ho segnato, farò di tutto per provarci domani anche se non è mai semplice in Champions. Al Chelsea leverei almeno 5 giocatori, è una squadra fortissima: saremmo contenti se riposasse Morata”.

Latest Posts

Don't Miss