SHARE
Callejon
Callejon - FOTO: Twitter

Se ne sta parlando ormai da una settimana ma lo scontro al vertice di questo inizio di campionato di Serie A è finalmente arrivato: dopo essersi scambiati complimenti reciproci per mesi, Sarri e Spalletti si sfideranno senza esclusione di colpi in Napoli-Inter, partita che nonostante tutto potrebbe assumere già un senso estremamente rilevante per la stagione. Le prospettive in caso di vittoria per le due squadre sono ampiamente positive, così come lo sarebbero anche per i tifosi che – finalmente – stanno vedendo queste due compagini lottare per traguardi importanti.

Napoli-Inter, le formazioni ufficiali dell’incontro

Se la formazione degli ospiti era praticamente già decisa, con Joao Mario recuperato ma in panchina e il “tridente” Candreva-Icardi-Perisic confermatissimo, quella del Napoli presentava un dubbio chiamato Lorenzo Insigne. Il calciatore partenopeo, uscito precauzionalmente per una contrattura durante la gara contro il Manchester City, era in dubbio fino all’ultimo ma, allo stesso tempo, era stato inserito tranquillamente da Sarri nella lista dei convocati per il match. La volontà del giocatore alla fine ha fatto la differenza e Insigne scenderà in campo da titolare, magari per rifiatare poi a partita in corso. Si accomoda dunque in panchina Zielinski, il principale indiziato per sostituirlo nel tridente titolare. Per il resto formazione solita, con Hysaj che ha recuperato dopo il colpo alla testa subito nella gara di Champions durante lo scontro con David Silva. Ecco dunque le formazioni ufficiali delle due squadre:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. All. Spalletti