SHARE
Joao Mario Sampdoria Inter
Sampdoria-Inter 1-0, Joao Mario (Foto: Facebook FC Internazionale Milano)

Il turno infrasettimanale, e quello che segue immediatamente, sono sempre un momento delicatissimo per la stagione al fantacalcio, dei veri e propri spartiacque che in 8 giorni possono sconvolgere una classifica e portare alle situazioni più inaspettate. Fra turnover, affaticamenti e cambi dell’ultimora degli allenatori, chiunque rischia di vedere la propria squadra giocare con un uomo in meno, o senza alcuni dei migliori. Ed è proprio in queste giornate che si raccolgono i punti che a fine anno possono fare la differenza: un errore può risultare fatale. Proviamo, allora, a togliervi le castagne dal fuoco, analizzando la posizione di alcuni giocatori in dubbio per questa giornata. Vi consigliamo gli 11, schierati con un classico 3-4-3 fantacalcistico, che possono vincere il proprio personale ballottaggio o far male anche entrando a partita in corso e che, quindi, sono in ogni caso da schierare.

Fantacalcio, gli 11 in ballottaggio da schierare

Tra i blucerchiati è tornato arruolabile Emiliano Viviano, ma ancora per un po’ vedremo Puggioni, che nonostante qualche imprecisione si sta facendo trovare sempre prontissimo e può far bene anche questa Domenica: lo consigliamo (copritevi però con Viviano o con un altro titolare, non si sa mai). In difesa lotta per una maglia da titolare Larsen, che dovrebbe spuntarla su Widmer e deve fare una partita attenta dalle parti di Spinazzola, può uscirne bene. Con lui consigliamo un altro esterno di fascia destra, Bruno Gaspar della Fiorentina, che ha un’ottima propensione offensiva e potrebbe far male al Crotone: Pioli dovrebbe scegliere lui. Al loro fianco chiudiamo la linea difensiva con un italiano, Masiello, che fra le varie turnazioni difensive dell’Atalanta dovrebbe spuntarla contro l’Udinese e dal punto di vista delle prestazioni non tradisce mai. Apriamo il centrocampo con due giocatori assolutamente on fire negli ultimi 7 giorni: Khedira, che dovrebbe essere certo di un posto visto l’affaticamenti che ha coinvolto Matuidi e ha ancora un paio di conti in sospeso con Donnarumma dalla passata stagione (oltre che una tripletta alle spalle di qualche giorno fa); Allan, che con ogni probabilità ritroverà la sua posizione nonostante la buona prova di Zielinski col Genoa. In ogni caso il brasiliano va schierato, anche quando entra dalla panchina risulta decisivo. Eysseric è entrato al 19′ col Torino per un problema di Thereau e ha fatto molto bene. Questa può essere un’occasione per avere finalmente continuità e ripagare i fantallenatori della fiducia. Chiudiamo la linea mediana con l’incostante Joao Mario: chi si è già arreso e pensa di aver buttato via i suoi fantamilioni non crede abbastanza in Luciano Spalletti, che farà di tutto per recuperare il giocatore e proverà a dargli fiducia lanciandolo in una partita assolutamente abbordabile, magari dal 1′. Verona può essere una buona occasione per rilanciarsi; se così non dovesse essere, allora forse potrete arrendervi davvero. In attacco, contro il Benevento, può pungere anche a partita in corso Nani, che potrebbe anche giocare con Luis Alberto alle spalle di Immobile per dare spettacolo. Sull’altro lato del tridente si può lanciare Gregoire Defrel, giocatore in cui Di Francesco crede molto e che, come dichiarato in conferenza stampa, giocherà titolare nonostante la concorrenza, forse anche al posto di Dzeko. Al centro del nostro fanta-attacco premiamo il rientro convincente di Lapadula: anche Galabinov sta giocando bene, ma ora Gianluca vuole finalmente prendersi Genova, domenica contro la SPAL.

Riassumendo, ecco gli 11 da schierare oltre i ballottaggi:

Puggioni; Larsen, Gaspar, Masiello; Khedira, Allan, Eysseric, Joao Mario; Nani, Lapadula, Defrel.