domenica, Dicembre 5, 2021

Latest Posts

Juventus-Barcellona 0-0: allo Stadium vince la paura

Il primo tempo scorre piacevolmente tra Juventus-Barcellona, con entrambe le squadre che aspettano l’occasione giusta senza forzare i tempi. Le due squadre si difendono bene e quando riescono a far girare bene il pallone creano spazi per attaccare. Il pareggio a reti inviolate sembra il risultato più giusto per i primi 45′. Messi parte dalla panchina, il 4-3-1-2 di Valverde è equilibrato e Paulinho è a suo agio nella posizione di trequartista atipico, in cui svaria dal centro a sinistra in base ai movimenti dei compagni davanti. Nella ripresa il Barça inizia più convinto, e sembrerebbe il preludio all’inizio della battaglia, ma la Juve gestisce il momento e la partita complessivamente vive di pochi momenti di emozione e suspance. Entra Messi per Deulofeu (autore di un’ottima partita), ma le cose cambiano poco; e una delle partite più attese di questa giornata finisce a reti inviolate. Per essere sicura di accedere agli ottavi agli ottavi, alla Juve servirà battere l’Olympiacos ad Atene.

Juventus-Barcellona 0-0, il meglio e il peggio

Juventus

OK= Paulo Dybala e Douglas Costa. Dicono che la Joya sia in crisi, ma a noi sembra lo stesso di sempre. In una serata in cui entrambe le squadre sembrano potersi accontentare del pareggio, il talento argentino spicca per eleganza, tecnica e pericolosità. Lui è l’uomo squadra della Juventus, che sia dal primo minuto o dalla panchina. Douglas invece parte benissimo e sembra potersi adattare bene anche in una posizione più stretta dietro la punta. Si spegna col passare del tempo, ma bastano pochi sprazzi per capire che, se gestito bene, il ragazzo può diventare molto prezioso nello scacchiere di Allegri.

KO= Cuadrado. Troppi compiti difensivi, contro una squadra del genere, giocando in un centrocampo a 4. Lui ci mette tutta la corsa del mondo, ma non la precisione che servirebbe dietro. Sbaglia troppi stop, non dà la spinta in più che Allegri forse si aspetterebbe in attacco. Per dire, Alex Sandro dall’altra parte è molto più pericoloso.

Barcellona

OK= Marc-André Ter Stegen. Mentre nessuno dei giocatori di movimento emerge, lui ricorda a tutti di essere uno dei portiere più forti in circolazione. Niente di assurdo o miracoloso, ma dimostra una sicurezza fuori dal comune e uscite precise. Poi salva su Dybala, con almeno tre uomini a ostruire la visuale, un tiro che poteva complicare di molto la questione primo posto nel girone.

KO= La voglia generale di accontentarsi di un pareggio. Per carità, ci sta. Ne risente però lo spettacolo ed è un peccato. Il Barça sa che un punto basta ad aver la certezza del primo posto nel girone, così se lo va a prendere a Torino senza patemi. Ci aspettavamo di più, ma va bene lo stesso.

Tabellino Juventus-Barcellona 0-0

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Barzagli, Benatia, Rugani, Alex Sandro; Pjanic (66′ Bentancur), Khedira; Cuadrado (71′ Marchisio), Dybala, Douglas Costa (85′ Matuidi); Higuain. All. Allegri

BARCELLONA (4-3-1-2): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Digne; Rakitic, Busquets, Iniesta (82′ Jordi Alba); Paulinho; Suarez, Deulofeu (56′ Messi). All. Valverde

MARCATORI: /

AMMONITI: Pjanic, Alex Sandro (J); Paulinho, Digne, Piqué (B).

Latest Posts

Don't Miss