SHARE

Tutti nella propria squadra del fantacalcio hanno dei “big” ai quali non possono mai rinunciare e che non rientrano nei classici ballottaggi da dubbi di formazione. C’è tutta un’altra schiera di giocatori, però, che possono fare la differenza nell’arco di una stagione se schierati al momento giusto e dopo attente valutazioni: vi aiutiamo a sceglierli consigliandovene undici, schierati con un classico 3-4-3, per questa 17/a giornata. Tra infortuni, gare complesse, crisi di squadra e rientri da squalifiche, quali sono i giocatori che possono rilanciarsi in questo turno? Questa è la nostra proposta.

Fantacalcio, l’undici in rampa di (ri)lancio

Apriamo la nostra formazione con un portiere che, per forza di cose, vive di pochissimi momenti di gloria e clean sheet nell’arco di una stagione: Alex Cordaz. Il suo Crotone ospita allo Scida il Chievo che viene da un’ottima prestazione contro la Roma, ma i calabresi devono dare la scossa dopo la sconfitta contro il Sassuolo per dimostrare di poter dire la loro nella lotta salvezza anche dopo l’arriva di Zenga in panchina. Se lo avete, questa è una buona occasione per schierarlo. In difesa prendiamo di mira Benevento-Spal che si gioca alle ore 18. In una sfida salvezza dove tutti avranno presumibilmente una naturale paura di perdere, può essere una buona giornata per le difese, così consigliamo un centrale per parte: Costa per i padroni di casa, Vicari per gli ospiti, entrambi pericolosi anche sui calci piazzati. Chiude la linea a 3 uno dei giocatori meno presi in considerazione nella nuova Fiorentina, Vincent Laurini, che potete finalmente schierare in casa contro il Genoa. I viola vengono da un buon pareggio a Napoli e vogliono replicare la prestazione: anche il francese può prendere un bel voto. A centrocampo il primo nome da tenere d’occhio è Franck Kessié, in crescita costante nelle ultime uscite, sta ritrovando la mentalità giusta e i suoi strappi si rivelano spesso decisivi: non fate l’errore di lasciarlo fuori. Torna dalla squalifica Daniele De Rossi, che deve riprendersi la Roma e alcuni tifosi che lo hanno contestato per l’espulsione “gratuita” che ha causato il pareggio con il Genoa. Tornando a Crotone-Chievo, si può schierare anche Radovanovic, che in partite molto fisiche come quella di questo turno viene fuori sempre con grinta. Ultimo nome utile per questa giornata può essere invece quello di Rincon, persino contro il Napoli. Da quando Mihajlovic è passato a un più sicuro centrocampo a 3, il venezuelano ha alzato le sue prestazioni e lunedì ha trovato anche un gran gol contro la Lazio. L’attesissimo attacco si apre invece con uno di quei giocatori dei quali si aspetta il rilancio per tutta la stagione: Mattia Destro; si è ripreso il posto da titolare, sta giocando  bene e per la squadra. Contro la Juve può sembrare una follia, ma il Bologna in casa è sempre una squadra ostica e ci potete pensare se non avete alternative di primissimo livello. Al centro della linea offensiva deve riscattare una prestazione da 5 in pagella Duvan Zapata, che rimane comunque fondamentale per la sua Samp e in casa (dove ha segnato 5 dei 6 gol stagionali) può punire il Sassuolo. Ultimo nome della lista, ma che potrebbe riservare grandi sorprese, è quello di Puscas: il Benevento avrà bisogno di una delle sue migliori prestazioni per uscire bene dall’importantissima sfida salvezza contro i ferraresi, lui ha da convincere De Zerbi di poter mantenere quel posto anche dopo il ritorno di Iemmello (che sarà fra qualche settimana). Quale migliore occasione, allora?

Riepilogo: (3-4-3) Cordaz; Vicari, Costa, Laurini; Kessié, De Rossi, Radovanovic, Rincon; Destro, Zapata, Puscas.

SHARE