Arda Turan al Basaksehir, l’ultimo dei big sul viale del tramonto?

Arda Turan al Basaksehir, l’ultimo dei big sul viale del tramonto?

Arda Turan è sempre più vicino a tornare il Turchia. Infatti, secondo quanto riportato dal sito ufficiale del Basaksehir, ci sarebbe un accordo di massima tra il club turco il 30enne centrocampista ex Galatasaray e Atletico Madrid. A mancare però, secondo quanto riportato dallo stesso comunicato, è l’intesa con il Barcellona che detiene il cartellino del calciatore. I catalani però non dovrebbero opporre particolare resistenza e l’affare sembra essere vicino alla chiusura. Si attende quindi soltanto l’ufficialità, che potrebbe arrivare già nelle prossime ore.

BASAKSEHIR, UNA STRANA STRATEGIA

Arda Turan sarebbe l‘ultimo dei big sul viale del tramonto acquistato dal club turco. Non può essere infatti solo un caso che il centrocampista in due stagioni e mezzo abbia totalizzato soltanto 15 presenze in maglia blaugrana, nonostante gli oltre 40 milioni spesi per il suo acquisto. Ma, come detto, il turco si va ad aggiungere a giocatori come Emre, ex Inter e capitano del Basaksehir, l’ex Juventus Elia, l’ex Udinese e Napoli Inler, il terzino francese ex Manchester City Clicky, ma soprattutto Emmanuel Adebayor. Il togolese, dopo aver dettato legge per molti anni a suon di gol in Premier League, ha dovuto cercare fortuna altrove, sia per l’età che avanzava che per alcuni problemi fisici. 15 gol in 33 presenze il bottino dell’ex Arsenal, Manchester City e Tottenham. Nemmeno poi così male, viste le 33 primavere. Il club di Istanbul è primo nel campionato turco dopo 17 partite disputate con un punto di vantaggio sul Galatasaray e tre sul Fenerbahçe. Un primato conquistato un po’ a sorpresa, anche se la strada è ancora molto lunga. Il risultato più sorprendente però è arrivato nei play off di Champions League, dove il Basaksehir è andato vicino ad un’incredibile e storica qualificazione ai gironi, mettendo paura al più quotato Siviglia. In Europa League Adebayor e compagni non sono riusciti a centrare l’accesso ai sedicesimi, finendo dietro a Braga e Ludogorets. Insomma, il progetto, quantomeno sulla carta, sembra dare dei frutti. Ma i big sul viale del tramonto sono una sorta di usato sicuro senza alcuna garanzia. Le delusioni possono esser sempre dietro l’angolo.