giovedì, Gennaio 27, 2022

Latest Posts

Giudice sportivo: stangata per Belec e Cacciatore. Graziato Cutrone

Sono arrivate le tante attese decisioni del giudice sportivo riguardanti la 22esima giornata di Serie A, giocatasi la scorsa domenica. Nessuna squalifica per Patrick Cutrone, che è stato quindi graziato dopo il gol di gomito, siglato dal giovane attaccante rossonero nel corso di Milan-Lazio, terminata 2-1 per la squadra di Gennaro Gattuso.  Il gesto non risulta connotato da sicura volontarietà, avuto riguardo alla particolare velocità dell’azione e del movimento della palla, nonché, soprattutto, alla sussistente di un evidente tentativo di colpire la palla con la testa e del contestuale e non innaturale movimento del braccio, in relazione, quest’ultimo, allo slancio per colpire la palla di testa”: queste le motivazioni che hanno indotto il giudice sportivo a scagionare la punta del Milan, che sarà quindi a disposizione dei meneghini per le prossime partite. Il rischio era quello di due giornate di squalifica.

GIUDICE SPORTIVO, STANGATA PER CACCIATORE E BELEC

Pugno duro invece per Cacciatore e Belec. Il calcio rifilato a Niang infatti è costato caro al portiere del Benevento, squalificato per ben tre giornate per aver “colpito volontariamente con un calcio ad una gamba un avversario che cercava di ostacolargli il rinvio rapido del pallone”. Due giornate invece per il difensore del Chievo, reo di aver fatto il gesto delle manette nei confronti dell’arbitro durante Chievo-Juventus. L’infrazione però, come riportato dalle motivazioni del giudice sportivo, è stata rilevata da un assistente. Restando sempre in casa clivense, è stato squalificato per una giornata Samuel Bastien, espulso nella gara contro i bianconeri per doppia ammonizione.

Latest Posts

Don't Miss