Under trascina la Roma: la scommessa vinta di Monchi

Under trascina la Roma: la scommessa vinta di Monchi

Da semi-sconosciuto a giocatore-chiave della Roma: Cengiz Under ha conquistato Eusebio Di Francesco. Dopo il gol vittoria nella sfida di Verona, il talento turco ha messo a segno una doppietta contro il Benevento fornendo anche un assist vincente a Dzeko. L’allenatore dei giallorossi ha esaltato le sue doti ai microfoni di Premium Sport elogiando il percorso di crescita: “Sono molto contento di Under, è un giocatore importante: è stato bravo, specialmente perché lo è stato in un momento psicologico non ottimale per la squadra. Può diventare un leader in campo più che nello spogliatoio. Se ora bisogna chiedere scusa a Monchi per aver creduto in lui? Allora bisogna chiedere scusa anche a me. È una questione di cultura: questi giocatori vanno aspettati. In Italia c’è un problema di cultura da questo punto di vista”. Dal 4-3-3 al 4-2-3-1: il cambio di sistema di gioco ha favorito anche Under che sembra trovarsi a meraviglia come esterno a destra per poi convergere al centro ed essere letale con il suo mancino chirurgico. Inoltre, un giocatore turco è tornato così a segnare una doppietta in Serie A dopo Emre in Inter-Lazio nel 2002 come attesta Twitter la statistica di Opta.

Cengiz Under, l’ennesimo capolavoro di Monchi

Nel corso della sua carriera da direttore sportivo Monchi ha scoperto e valorizzato tanti giovani talenti che sono diventati ben presto calciatori di caratura internazionale. L’ultimo della lista è proprio Cengiz Under, classe 1997, arrivato in estate dall’Istanbul Başakşehir per circa 13 milioni di euro più bonus. Durante la conferenza stampa di presentazione il ds spagnolo della Roma aveva così presentato il suo nuovo acquisto: “Probabilmente di tutti i calciatori arrivati in questo mercato Under è il meno conosciuto ma per me ha rappresentato una sfida importante avere qui un calciatore corteggiato da tutti i club. È qui grazie al suo desiderio di venire alla Roma e al presidente Pallotta che ha accettato di fare uno sforzo per farlo arrivare, sono molto contento perché ritengo di aver preso un calciatore molto utile per il presente e per il futuro”. Dopo le critiche iniziali per un acquisto di un turco semi-sconosciuto, Monchi sembra aver vinto già l’ennesima scommessa della sua carriera.