SHARE
fonte foto: profilo Instagram Alessandro Coppola

Con i suoi due metri e cinque centimetri Alessandro Coppola, 18enne centrocampista dell’Ercolanese ma di proprietà del Torino, è uno dei primi giocatori più alti al mondo e primo tra coloro che giocano nel suo ruolo. Il giovane talento, cresciuto nel settore giovanile del Torino e di origini napoletane, ha segnato di testa nel derby contro il Portici regalando una vittoria preziosa alla sua squadra. E come ha svelato ai microfoni de “Il Corriere del Mezzogiorno” Coppola è praticamente innamorato del calcio: “Mai avuto dubbi. Mai giocato a basket. Gioco d’estate qualche volta a volley in spiaggia. I compagni mi stuzzicano sempre e mi chiedono le ragioni per le quali non mi sia dedicato a discipline dove la statura ha una valenza importante ma col calcio è stato amore a prima vista”. Arrivato a metà gennaio in Campania Coppola ha collezionato due presenze con il gol vittoria proprio al debutto.

L’amore per il calcio dei fratelli Coppola

In casa Coppola il calcio è l’argomento principe: prima di Alessandro, c’è Domenico portiere classe 1999 della formazione Primavera del Torino. Nell’ultimo match di campionato contro l’Udinese Walter Mazzarri lo ha convocato come terzo estremo difensore alle spalle di Sirigu e Ichazo. Con la Primavera granata, invece, ha collezionato fino a questo momento della stagione 15 presenze subendo 17 reti all’attivo. Ma non solo: nella formazione Esordienti 2005, infine, gioca il fratello minore dei due nel ruolo di attaccante. Ma chi sono i giocatori più alti del mondo? Sul podio c’è Vanja Ivesa, portiere dell’Elazığspor, con i suoi 39 anni e 205 cm. Al secondo posto un altro portiere, Kristof Van Hout, estremo difensore belga del Westerlo e per una stagione in India al Delhi Dynamos. Il giocatore più alto è il cinese Yang Changpeng con 209 cm, almeno secondo le stime ufficiali. Punta centrale, milita nello YC Helanshan, club della terza serie.

 

#FVCG#soloqualità#torniamoumili#mybrothers#lanostrapassione❤

Un post condiviso da Ale Coppola (@alessandrocoppola00) in data: