SHARE
fonte foto: sito sscnapoli.it

Torna l’Europa League al San Paolo. Il Napoli sarà impegnato giovedì sera contro il Lipsia nella gara dei sedicesimi d’andata della competizione europea con Maurizio Sarri che è alle prese con numerosi dubbi di formazione. Per la gara di domani l’allenatore toscano dovrà fare a meno degli infortunati Chiriches e Ghoulam e degli squalificati Mertens e Machach e così il tecnico del Napoli potrebbe convocare a sorpresa Gianluca Gaetano, attaccante classe 2000 della Primavera azzurra che ha messo a segno in questa stagione ben quattordici gol diventando il capocannoniere della squadra di Beoni. Proprio l’ex allenatore della Primavera, Giampaolo Saurini, in un’intervista esclusiva a calcionapoli24.it di una settimana fa ha esaltato le qualità del talento originario di Cimitile, piccolo paese della provincia di Napoli: “Un talento naturale, ha qualità eccezionali. Anche lui dovrà fare il percorso di crescita che devono fare tutti. Esci dalla Primavera e devi dimostrare la crescita tra i professionisti”. 

Gianluca Gaetano, dagli Allievi alla Prima squadra del Napoli

Cresciuto calcisticamente nella Future Boys di Casamarciano, Gaetano è passato negli Allievi Nazionali del Napoli diventando fin da subito un elemento di spicco delle formazioni giovanili azzurre. Poi il passaggio con l’Under 17 A e B con diciannove gol messi a segno tra regular season e la fase finale del campionato che hanno indotto la società azzurra a blindarlo nel 2016. Gaetano che è diventato così il giocatore più giovane del Napoli di De Laurentiis a sottoscrivere un contratto da professionista. Le sue enormi qualità tecniche e caratteriali gli hanno permesso di entrare in Primavera con Saurini sotto età segnando anche due gol verso la fine del campionato. In questa stagione è arrivato poi l’exploit con tre perle realizzate in Youth League (da applausi il gol direttamente da calcio d’angolo contro il Feyenoord) che hanno attirato l’attenzione dei maggiori club europei che vorrebbero strapparlo al club di De Laurentiis. Ora Sarri potrebbe concedergli una chance in Europa League facendolo rientrare tra i convocati della sfida d’andata contro il Lipsia.

Gianluca Gaetano, duttilità e qualità

Gianluca Gaetano rappresenta il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero: la sua grande intelligenza calcistica gli ha permesso di ricoprire finora tutti i ruoli dal centrocampo in su. Con la formazione Primavera, prima con Saurini e poi con Beoni, il talento di Cimitile è stato schierato da interno di centrocampo, da trequartista alle spalle dell’unica punta nel 4-2-3-1 o da vero attaccante nel 4-3-3. Anche a partita in corso gli allenatori gli hanno cambiato spesso posizione in base al risultato della partita con Gaetano che ha mostrato fin da subito una duttilità fuori dal comune per un giocatore della sua età. Il “millenium” del Napoli, è abile a calciare con entrambi i piedi e possiede un ottimo dribbling nello stretto con un’autentica visione di gioco. Da diversi mesi si allena costantemente con la Prima Squadra vivendo a contatto nello spogliatoio con Hamsik e compagni, i suoi veri idoli da bambino. Il giovane Gaetano, infine, non sembra soffrire la pressione delle partite: fin da piccolo è abituato a giocare con i più grandi e questo aspetto ha influito positivamente nella sua crescita calcistica e umana affrontando ogni sfida con serenità e naturalezza.