SHARE
psg real madrid

Mercoledì sera di San Valentino ricco d’amore di Champions League. Al Santiago Bernabeu andrà in scena la sfida d’andata tra Real Madrid e Paris Saint-Germain: una gara affascinante dove si affronteranno i due tridenti più forti d’Europa. Da una parte Isco-Benzema-Cristiano Ronaldo; dall’altra Neymar-Cavani-Mbappè. L’allenatore del club francese, Unai Emery, però, a sorpresa ha lasciato fuori dall’undici titolare Thiago Silva per far posto al giovane difensore Kimpembe. In conferenza stampa alla vigilia il tecnico spagnolo ha svelato gli obiettivi del PSG: “Questa gara è una grande opportunità per noi. Vogliamo continuare a crescere e giocare una partita a eliminazione diretta contro i campioni d’Europa, è un’opportunità per mostrare dove siamo e dove vogliamo arrivare. Giochiamo contro i detentori record in questa competizione. Li rispettiamo, sia individualmente che collettivamente, ma sono fiducioso che i miei giocatori possano dimostrare le loro capacità. Siamo pronti a vincere questa partita”. 

Real Madrid-PSG, le scelte di Zidane e Emery

Real Madrid (4-3-3): Navas; Nacho, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco, Benzema, C. Ronaldo. All: Zidane. PSG (4-3-3): Areola; Dani Alves, Kimpembe, Marquinhos, Yuri; Verratti, Lo Celso, Rabiot; Mbappé, Cavani, Neymar.. All: Emery.  TV –  La sfida sarà visibile in diretta tv in chiaro su Canale 5 e su Premium Sport. I precedenti – L’ultima sfida tra Real Madrid e Psg risale alla stagione 2015-2016 nel girone di Champions (0-0 all’andata al Parco dei Principi e vittoria dei madrileni per 1-0 al Bernabeu grazie alla rete messa a segno da Nacho). Infine, su sei sfide ufficiali due vittorie a testa e due pareggi con una doppia eliminazione per la squadra spagnola. Curiosità – Oggi è il compleanno di Cavani e Di Maria. L’attaccante uruguaiano è il massimo goleador della storia del PSG con 158 gol in tutte le competizioni, l’argentino è primo nella classifica degli assist (30) della squadra francese.

Real Madrid-PSG, Zidane suona la carica

Dopo i risultati non troppo esaltanti in Liga Zinedine Zidane vuole tornare ad essere protagonista nella massima competizione europea riservati ai club dopo aver trionfato per due anni consecutivi alzando la “Coppa dalle grandi orecchie”. L’allenatore francese dei madrileni ha così parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di questa sera: “Saranno 180 minuti lunghi ma dovremo pensare a quello che ci attende domani e nient’altro. Non cercheremo di cambiare le opinioni della gente perché non le possiamo controllare. Continuerò a lavorare perché è la mia passione e non dovrò dimostrare nulla. Ciò che importa è fare risultato, non ciò che si dice di me, non penso affatto alla prossima stagione, quello che conta sarà la prestazione contro il PSG.  Infine, Zidane ha concluso la conferenza esaltando la sfida nella sfida tra Neymar e Cr7, ma non solo: “Sono i due punti di riferimento, due calciatori straordinari uno cinque volte Pallone D’Oro, l’altro ha qualità per fare la differenza, ma la sfida sarà su tutti i reparti. Direi 50 e 50, come sempre. Stanno migliorando anno dopo anno. La loro stagione è incredibile, ma ciò non mi sorprende. Uno dei più forti è Mbappé, è eccezionale”.