SHARE
Lazio-Pescara - Fonte: Twitter @Stefandevrij
Fonte: Twitter @Stefandevrij

C’è Lazio-Verona ed all’Olimpico la partita sarà un pò diversa per certi aspetti, dopo le parole rilasciate nell’immediato pre-gara da igli Tare. Il direttore sportivo biancoceleste ha parlato in particolare del divorzio che verrà consumato a fine stagione tra il club presieduto da Claudio Lotito e Stefan De Vrij. Il difensore olandese andrà via a parametro zero, nonostante i proclami delle scorse settimane da parte dello stesso Tare riguardo al rinnovo. “Le nostre strade si separeranno, abbiamo scelto di ritirare la nostra offerta di rinnovo contrattuale perché c’è un limite a tutto – le parole dell’ex centravanti albanese – De Vrij è stato un professionista esemplare ma non ci sono i presupposti per andare insieme. È una questione di correttezza e magari più in là sveleremo cosa è successo”. E l’accoglienza del tifo biancoceleste durante Lazio-Verona potrebbe essere comprensibilmente freddo dopo questa situazione. Da parte della Lazio nessun rimpianto, “visto che siamo sempre stati bravi a trovare nuovi elementi, e sarà così”. L’eroe del momento di contro è, come da diverso tempo a questa parte, Sergej Milinkovic-Savic. Esattamente come per De Vrij, anche sul talento serbo da mesi si susseguono voci riguardo a quello che sarà il suo futuro. Il forte centrocampista balcanico è legato al sodalizio romano fino al 30 giugno 2022 e questo rende diversa la situazione in sede di negoziazione con altri club. Su Milinkovic-Savic ci sarebbero già stati dei sondaggi da parte della Juventus e del Napoli, oltre che di altre compagini di grosso calibro come le due squadre di Manchester. Il ragazzo è felice di essere parte integrante del progetto della società di Lotito, “e noi siamo altrettanto contenti di poter disporre di lui”, aveva detto lo stesso Tare a fine gennaio, dicendo che Milinkovic-Savic non ha prezzo e quindi non è sul mercato, chiosando però con un “Mai dire mai comunque”. In Lazio-Verona il giocatore proverà ancora una volta a dimostrare il suo valore, e fare delle valutazioni al termine della stagione è una cosa che fa parte dei giochi. Ma in caso di divorzio la Lazio avrà di che consolarsi dal punto di vista economico, a differenza di quanto accadrà con De Vrij.