mercoledì, Gennaio 19, 2022

Latest Posts

Prova tv a Chiellini, come riferimento c’è il precedente Benatia-Pavoletti

Il controverso episodio che ha visto coinvolto Giorgio Chiellini ed Andrea Belotti in Torino-Juventus di ieri non dovrebbe avere ulteriori strascichi davanti alla giustizia sportiva. C’era infatti chi aveva parlato di una presunta condotta violenta da parte del difensore bianconero, che ha colpito al volto l’attaccante granata. E le proteste erano montate sul web, con parecchi tifosi ad evidenziare l’accaduto. C’è da dire però che in campo le proteste dei calciatori del Torino sono state parecchio contenute e che l’arbitro Orsato ha assistito con i propri occhi a quanto successo. Il fischietto veneto ha scelto di non intervenire, e già questo ha messo a tacere le richieste di chi aveva invocato l’intervento della Var. Come possibile conseguenza si potrebbe avere comunque una segnalazione da parte del procuratore federale, Pecoraro, al Giudice Sportivo. In questo caso sarà richiesta anche la versione dello stesso Orsato e di Irrati, l’arbitro che ieri ha presieduto lo svolgimento di Torino-Juventus al monitor della Var. Entrambi come detto non hanno ritenuto passabile di provvedimenti l’intervento di Chiellini, dettato dal dinamismo e dalla foga agonistica dell’azione. Per entrambi i fischietti non c’è stata violenza, dunque se entrambi in una eventuale ‘interrogazione’ dovessero confermare ciò, questo sarebbe sufficiente a scongiurare l’eventualità che la scure della prova tv si abbatta su Chiellini. Quanto accaduto ieri nel derby della Mole somiglia molto al precedente Benatia-Pavoletti, accaduto in Cagliari-Juventus all’Epifania. In quella circostanza l’arbitro Calvarese lasciò correre in quanto scelse di concedere il vantaggio ai sardi, che però persero il pallone subito dopo. Su questo ribaltamento di fronte la Juventus trovò il gol decisivo con Bernardeschi.

Latest Posts

Don't Miss