Shakhtar-Roma 2-1, tabellino e pagelle: Alisson mostruoso

Finisce due a uno l’andata della sfida degli ottavi di Champions League tra Shakhtar e Roma. Al gol di Under rispondono ad inizio ripresa Facundo Ferreyra dopo un banale errore di Florenzi e Fred con una punizione magistrale. Nonostante la sconfitta Alisson è stato autore di parate incredibili dimostrando ancora una volta tutto il suo valore tra i pali.

Shakhtar

Pyatov 6 – sicuro e preciso, sfortunato sul gol di Under

Butko 6 – sulla destra si occupa soprattutto della fase difensiva, ma Perotti nel primo tempo lo supera sempre. Poi prende le misure sull’argentino e gioca una discreta partita

Krivtsov 5.5 – la sorpresa dell’ultim’ora di Fonseca è costretto ad uscire per infortunio al termine del primo tempo

Rakitsky 6 – autore di un’ottima prova, ma sul gol di Under potrebbe fare di più

Ismaily 6.5 – attacca con continuità sulla sinistra rendendosi pericolos

Fred 7 – punizione da applausi per il centrocampista brasiliano che supera Alisson siglando il definitivo 2-1

Stepanenko 6 – non una delle sue serate migliori, col passare dei minuti diventa più ordinato

Marlos 6.5 – brevilineo e capace di dribbling ubriacanti nello stretto. Uno dei migliori in campo per la formazione di Fonseca.

Taison 6.5 – lui, Marlos e Bernard quando partono velocemente, sono imprendibili per chiunque. Alisson gli nega la gioia del gol con una parata incredibile

Bernard 6.5 – il brasiliano agisce spesso per vie centrali facendo così salire il terzino sinistro Ismaily. Pericoloso quando parte in velocità.

Ferreyra 6.5 – dopo un primo tempo insufficiente l’attaccante argentino supera Alisson approfittando dell’errore di Florenzi

Roma

Alisson 7.5 – è autore di due parate incredibili sul risultato di 1-1, poi non può sulla punizione magistrale di Fred.

Florenzi 4.5 – recuperato in extremis da Di Francesco il terzino romano cala nella ripresa con un regalo generoso a Facundo Ferreyra che sigla il momentaneo il gol del pareggio (Bruno Peres 6 – il suo ingresso in campo non migliora le cose, anzi le peggiora con lo Shakhtar che sfonda maggiormente a sinistra. In extremis fa un salvataggio mostruoso sulla linea di porta)

Manolas 6 – sfiora il gol di testa nel primo tempo, poi subisce le avanzate offensive degli attaccanti brasiliani della squadra ucraina

Fazio 6 – nella prima frazione di gioco annulla Ferreyra, poi soffre gli attacchi dello Shakhtar

Kolarov 6 – attacca con continuità aiutando Perotti in fase offensiva. Dagli sviluppi dei suoi calci d’angolo arrivano le migliori occasioni per i giallorossi

Strootman 6 – cuce come può difesa ed attacco: così come i suoi compagni cala fisicamente

De Rossi 5.5 – mantiene la Roma corta, ma cala vistosamente venendo surclassato dai trequartisti dello Shakhtar. Nel finale perde anche palloni importanti nella zona centrale del campo

Under 6.5 – ancora un gol per il giovane talento turco scovato da Monchi. Cinque reti in quattro partite per lui: numeri da predestinato. (72′ Gerson 6 – ci prova con qualche iniziativa personale, senza incidere più di tanto)

Nainggolan 6 – il belga, schierato alle spalle di Dzeko, si vede poco e non si rende mai pericoloso (83′ Defrel sv)

Perotti 6 – partita dai due volti: imprendibile nel primo tempo, meno pimpante nella ripresa

Dzeko 5.5 – mai cinico in area avversaria, sbaglia qualche gol facile poi si fa perdonare con l’assist nello spazio ad Under

Shakhtar-Roma, il tabellino del match

Shakhtar (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Krivtsov 6 (45’+3 Ordets), Rakitsky, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. A disp.: Shevchenko, Kovalenko, Patrick, Petriak, Zubkov. All.: Fonseca.
Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi (71′ Bruno Peres), Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi; Under (72′ Gerson), Nainggolan (83′ Defrel), Perotti; Dzeko. A disp.: Skorupski, Juan Jesus, Pellegrini, Schick. All.: Di Francesco.
Arbitro: Collum (Scozia)
Reti: 40′ Under (R), 52′ Ferreyra (S), 71′ Fred (S)
Ammoniti: Ferreyra, Perotti, Taison