SHARE
Cagliari-Napoli
Koulibaly e Mertens esultano dopo il gol del belga - FOTO: SSC Napoli

Il monday night della Serie A Cagliari-Napoli si trasforma in un trionfo per gli azzurri e in un incubo per i sardi: la capolista annienta 0-5 i padroni di casa andando momentaneamente a +4 sulla Juventus, che però ha sempre una gara da recuperare contro l’Atalanta.

Cagliari-Napoli, tabellino e pagelle del match

CAGLIARI

Cragno 6 – Un paio di belle parate sullo 0-0, non è assolutamente colpevole sulle reti subite (anche se cinque sono veramente tante)

Romagna 5,5 – Tiene bene per quasi tutta la partita ma soprattutto in occasione del secondo gol azzurro poteva fare meglio.

Ceppitelli 5,5 – A volte un po’ timido nel contrastare gli attaccanti del Napoli ma tutto sommato la sua partita nel primo tempo non è malvagia. Poi però è tracollo per tutti.

Castan 4 – Partita terrificante. Molto impreciso nei contrasti e negli interventi, spesso in ritardo, deve ancora recuperare una condizione accettabilissima e si vede. Causa sia il rigore dello 0-3 che il fallo dello 0-5. Senza dubbio il peggiore in campo

Faragò 5,5 – Funge più che altro da sostegno per Han, che tende ad allargarsi. Mette in difficoltà Mario Rui ma, al tempo stesso, soffre parecchio quando Insigne ha campo per puntarlo. Come tutti gli altri crolla nel secondo tempo.

Barella 5,5 – Molto presente nella zona centrale, spesso si inserisce per dare una mano in avanti. Paga un po’ troppa irruenza negli interventi.

dal 77′ Deiola s.v.

Padoin 4,5 – Praticamente sempre sovrastato a centrocampo, non riesce a marcare a dovere Jorginho e in generale la sua partita è veramente insufficiente.

dal 59′ Ionita 5,5 – Entra quando la frittata è già fatta e non si fa mai vedere.

Lykogiannis 5 – Non pessimo nella spinta, nel primo tempo però le due reti arrivano tutte dalla sua fascia e questo, nel giudizio generale, fa la differenza.

Joao Pedro 6 – Lotta come un leone su ogni pallone, agisce relativamente bene tra le linee anche se i suoi ripiegamenti difensivi sono pochi e vani.

Han 6,5 – Nel primo tempo fa letteralmente ammattire Rui e Koulibaly, in generale offre una prestazione davvero buona ed è sicuramente il migliore dei suoi.

dal 62′ Cossu 6 – Non può fare molto ma è sicuramente il più attivo del Cagliari nel secondo tempo.

Pavoletti 5,5 – Il suo duello con Albiol sui palloni alti è la tematica principale della gara. Si costruisce un paio di occasioni ma pecca in precisione, poi nei secondi 45 minuti sparisce dal campo.

All. Lopez 5 – Dopo dichiarazioni molto promettenti la squadra non ha saputo reggere la pressione, giocando praticamente solo 30′. Incomprensibile il cambio di Han, che peraltro gli attira le antipatie dei tifosi allo stadio.

NAPOLI

Reina 6,5 – Neutralizza molto bene le occasioni create dal Cagliari e si dimostra solido tra i pali.

Hysaj 6,5 – Tiene bene la fascia e regala anche un bonus ai fantallenatori, con l’assist per il gol di Mertens.

dal 74′ Maggio 6 – Usato sicuro, quest’anno si è sempre fatto trovare pronto quando chiamato in causa.

Albiol 6,5 – Vince praticamente tutti i duelli contro Pavoletti, nel secondo tempo riposa senza soffrire.

Koulibaly 6 – Non benissimo nei primi 20 minuti ma dopo il cartellino giallo la sua prestazione aumenta nettamente di livello.

Mario Rui 6,5 – Nel primo tempo fatica tantissimo a tenere la copertura sulla fascia sinistra. Poi, dopo che il Napoli diventa padrone del campo, prima sfiora il gol e poi insacca una bellissima punizione per la manita finale.

Allan 7 – Altra gara eroica del mastino brasiliano, che recupera palloni a non finire senza mai sbagliare nello scarico ai compagni.

Jorginho 6 – Compitino per l’italo brasiliano, che si limita a tenere il campo e cercare qualche verticalizzazione verso i compagni.

dal 75′ Diawara 6 – Un po’ di sufficienza nei passaggi ma è difficile pretendere di più quando si entra in campo sullo 0-4.

Hamsik 6,5 – Nei primi minuti di partita si prende poche responsabilità al tiro, poi però trasforma il sesto gol del suo campionato chiudendo la gara.

Callejon 6,5 – Apre le danze con il gol che, di fatto, ammazza la partita e permette al Napoli di dilagare.

Mertens 6,5 – Un po’ stanco rispetto alle altre gare ma pur sempre decisivo. Il gol siglato è da punta pura. Un po’ di riposo gli avrà fatto bene.

Insigne 7,5 – Sicuramente il migliore del match: gol e assist, ara la fascia in più occasioni e mostra una condizione fisica invidiabile. Giocatore impressionante per tecnica e applicazione.

All. Sarri 7 – Il Napoli doveva vincere e ha vinto bene, ma Sarri era insoddisfatto anche sullo 0-4. Perfezionista e attento al dettaglio, gestisce bene anche i cambi nella ripresa.

Tabellino Cagliari-Napoli 0-5

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Romagna, Ceppitelli, Castan; Faragò, Barella (77′ Deiola), Padoin (59′ Ionita), Lykogiannis; Joao Pedro; Han (62′ Cossu), Pavoletti. All. Lopez

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj (74′ Maggio), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (75′ Diawara), Hamsik; Callejon, Mertens (64′ Zielinski), Insigne. All. Sarri

AMMONITI: Barella (C) – Koulibaly (N)

MARCATORI: 29′ Callejon, 42′ Mertens, 61′ Hamsik, 72′ rig. Insigne, 90′ Mario Rui.

ARBITRO: Giacomelli