SHARE
Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Foto: Facebook - @Manchesterunited)

Zlatan Ibrahimovic sta vivendo una stagione piuttosto negativa, complice il rientro dopo il lungo infortunio e il seguente KO rimediato dopo una manciata di partite. Lo svedese ha collezionato una rete in sette apparizioni stagionali con il Manchester United. Nonostante l’infortunio e il ritiro dalla nazionale, Ibrahimovic sogna ancora una volta il Mondiale. Il gigante di Malmoe non chiude infatti le porte alla Svezia ed anzi effettua un clamoroso dietrofront. Intervenuto a margine dell’inaugurazione del suo nuovo centro di paddle tennis, Ibrahimovic sembra esser ritornato sui suoi passi: Vedremo, è una domanda difficile. Voglio prima ricominciare a giocare e tornare al top, non voglio essere convocato solo perchè sono qualcuno. Non credo che qualcuno debba chiamare. Se voglio tornare, lo faccio. Ma la porta non è chiusa per niente“. Ibrahimovic ha quindi continuato: “Mi manca la Nazionale, dopo averci giocato per 20 anni non è facile vedere gli altri giocare con quella maglia.”

Ibrahimovic ci ripensa: può andare al Mondiale

Ibrahimovic ha continuato sulla sua mancanza di campo: “Poi è difficile quando sei infortunato e non puoi scendere in campo. Voglio tornare con il club o con la nazionale, è la stessa cosa. La Svezia ha fatto sicuramente un buon lavoro senza di me, qualificandosi al Mondiale. Non credo di dover chiamare qualcuno, se loro vogliono io ci sono. Ma pensiamo una cosa alla volta, quando potrò giocare ci penseremo”. Nel giugno del 2016 aveva annunciato il suo addio alla nazionale svedese, ma adesso Zlatan Ibrahimovic non esclude un clamoroso ritorno in vista dei Mondiali in Russia. L’ex Inter, Milan e Juventus sembra essere tornato sui suoi passi.