Marotta punge il Napoli: “Loro l’Olanda anni ’70? Allora la Juve è l’Italia”

Marotta punge il Napoli: “Loro l’Olanda anni ’70? Allora la Juve è l’Italia”

La Juventus deve fare i conti con un Napoli ostico e motivatissimo nella lotta scudetto. Mai come quest’anno gli azzurri stanno facendo la loro parte, e infatti detengono da mesi la testa della classifica di Serie A. A tutto ciò si aggiunge un gioco bello ed efficace, che a detta di molti nessun’altra compagine riesce ad eguagliare. Ne è consapevole lo stesso Maurizio Sarri, il quale pochi giorni fa aveva fatto un paragone tra lo stile della sua squadra e quello dell’Olanda del ‘calcio totale’ degli anni ’70. In merito a ciò ha detto la sua Beppe Marotta. L’amministratore delegato della Juventus ha parlato a margine della premiazione ‘Miglior Sportivo Piemontese dell’Anno’. Riconoscimento che gli è stato consegnato ieri al Teatro Regio di Torino. Marotta ha fatto una battuta che in molti hanno colto come una provocazione nei confronti del Napoli. Tuttosport riporta: “Se loro sono l’Olanda di Cruijff, allora la Juventus è l’Italia che è pluridecorata a livello mondiale”.

Marotta punge il Napoli: “Loro sono l’Olanda? Allora noi siamo l’Italia”

Il dirigente bianconero fa spesso buon viso a cattivo gioco, ma non ci sta ad essere considerato inferiore ad un avversario e rimarca: “Gli azzurri hanno 4 punti in più adesso, ma si tratta di un vantaggio relativo. Noi dovremo recuperare la partita contro l’Atalanta. E comunque non dobbiamo stare a guardare la classifica adesso. Bisogna restare concentrati sulle prossime gare che giocheremo ogni tre giorni. Sabato avremo la Lazio e non sarà per niente facile. Poi farà seguito la trasferta di Champions League col Tottenham, ed alla fine di questo miniciclo faremo le opportune valutazioni”. Sullo scontro diretto Juventus-Napoli che si giocherà il 22 aprile a Torino Marotta dice infine: “Non penso che sarà decisivo, e poi ci sono ancora diversi punti in ballo. Può succedere di tutto”.