SHARE
Benevento-Lazio
Esultanza degli ospiti durante Benevento-Lazio - FOTO: SS Lazio

Si è chiusa l’ennesima giornata di un campionato bello ed avvincente ma non senza polemiche. All’ordine del giorno come ogni lunedì ci sono le immancabili polemiche arbitrali, che neanche l’introduzione del Var è riuscito a smorzare. In particolar modo Cagliari-Lazio è finita nell’occhio del ciclone, con lo sfogo dell’allenatore biancoceleste, Simone Inzaghi, nel post-partita: “. “Non ci sono dubbi sul rigore assegnato al Cagliari, ma le modalità fanno pensare male. Siamo penalizzati da tutto il campionato. Contro la Juventus, contro il Torino, quello a Genova. Questi episodi da rigore ci penalizzano, la nostra classifica avrebbe potuto essere diversa.” Lazio penalizzata dagli episodi secondo Inzaghi. Le polemiche in casa capitolina non si fermano però allo sfogo del tecnico di ieri. A ‘Radio Incontro Olympia’, Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione della Lazio, ha sfogato tutta la sua rabbia: “Il campionato è falsato, anche se la Lazio non vuole credere al complotto”.

Lazio, arriva il pesante sfogo: biancocelesti penalizzati

Il responsabile della comunicazione della Lazio ha quindi proseguito nello sfogo: “l malanimo della categoria arbitrale nei nostri confronti è evidente. La Lazio è stata danneggiata in questo campionato e sta continuando a subire torti che penalizzano l’ottima stagione della squadra di Inzaghi. Ieri contro il Cagliari – conclude Diaconale – sono stati utilizzati due pesi e due misure nel valutare il rigore per loro e quello per noi, non dato. C’è chi sbaglia in continuazione senza mai pagare niente. I nostri tifosi hanno tutto il diritto di protestare in toni civili”. Rabbia e amarezza per la Lazio che dal punto di vista arbitrale non sta vivendo una stagione semplice.