SHARE
PAOK-Aek
PAOK-Aek (Foto: Twitter Paok)

Di episodi bizzarri sui campi da calcio ne accadono ogni fine settimana, ma questa volta nella Super League greca si sono decisamente superati. Lo scenario è quello di PAOK-Aek Atene, match di cartello del massimo campionato greco nel quale è accaduto praticamente di tutto, proprio nelle battute conclusive della sfida. Al Toumba di Salonicco si sfidavano la seconda contro la prima in classifica, in una gara quindi dall’importanza fondamentale per le sorti del campionato. 52 punti a 54 in una sfida decisiva per il titolo e utile a fermare l’egemonia dell’Olympiacos, al momento terzo. Il caos in PAOK-Aek arriva tutto a ridosso del 90′ con il direttore di gara che annulla un goal a Varela, in rete per i padroni di casa. Il provvedimento arbitrale ha scatenato le ire dei calciatori del PAOK che hanno circondato il direttore di gara protestando in maniera vistosa e dando vita ad un accenno di rissa. Il vero dramma accade però poco dopo, quando il presidente del PAOK, Ivan Savvidis, decide di scendere in campo.

PAOK-Aek, il presidente invade il campo

Ivan Savvidis è sceso sul terreno di gioco insieme a diverse guardie del corpo ordinando ai suoi giocatori di abbandonare il campo per protesta nei confronti della decisione arbitrale. Il presidente del PAOK Salonicco infuriato per il finale di gara ha quindi rubato la scena invadendo il campo, il tutto con una pistola alla cintura con tanto di fondina. La partita di fatto non si era nemmeno conclusa, con l’incredibile ingresso di Savvidis in campo avvenuto al 97′ che ha anticipato la fine di PAOK-Aek. Non sono inoltre mancate parole pesanti del patron del club di Salonicco nei confronti dell’arbitro. Stando a quanto riportato da Cadena Ser, Savvidis avrebbe urlato al direttore di gara anche un: “La tua carriera finisce qui”. Dopo essersi tolto la giacca i fotografi hanno immediatamente immortalato fondina e pistola del presidente che è stato poi scortato fuori dal campo.
Ecco la foto del presidente del PAOK Salonicco: