SHARE
fonte foto: profilo Twitter AS ROMA

Roma-Shakhtar sarà un match chiave per quanto riguarda il futuro della stagione dei giallorossi. Dopo la sconfitta di misura dell’andata contro gli ucraini, gli uomini di Di Francesco cercheranno di segnare almeno un gol davanti al proprio pubblico. Lo stesso allenatore pescarese ha caricato alla vigilia i suoi uomini: “Tutti abbiamo un unico obiettivo, passare il turno e arrivare ai quarti. La Roma non è tanto abituata ad arrivare a questi livelli, mi auguro di poterlo fare con i miei ragazzi e con la nostra gente che spero sia il 12/o uomo in campo. E’ una grande chance, per me e per la squadra. Credo sia una partita importantissima per tutti, passare ridarebbe slancio alle nostre ambizioni. Ho il forte desiderio di portare questa squadra ai quarti perché mi auguro di poter fare ancora meglio”.

Roma-Shakhtar, le scelte di Di Francesco e Fonseca

Di Francesco sceglie il 4-3-3 con il solito Alisson tra i pali. Difesa a quattro con Florenzi e Kolarov sulle fasce, mentre al centro giocheranno Fazio e Manolas. In cabina di regia agirà De Rossi con Nainggolan e Strootman ai suoi lati: il tridente offensivo sarà composto da Under, Dzeko, Perotti. Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Under, Dzeko, Perotti. A disposizione: Skorupski, Juan Jesus, Bruno Peres, Gerson, Pellegrini, El Shaarawy, Schick.
Allenatore: Di Francesco. Shakhtar (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. A disposizione: Shevchenko, Zubko, Dentinho, Patrick, Petriak, Kovalenko. Allenatore: Fonseca