SHARE
var mondiali

C’è il si della FIFA all’utilizzo della Var ai prossimi Mondiali in Russia che si giocheranno tra giugno e luglio. Gli arbitri che prenderanno parte alla grande rassegna iridata potranno così avvalersi della tecnologia per cercare di rimediare ad eventuali errori commessi o per fare maggiore chiarezza su determinati episodi. La notizia dell’impiego della Var è stata data dal presidente della FIFA, Gianni Infantino, durante un incontro del Consiglio del massimo organismo calcistico globale a Bogotà, in Colombia. “La Coppa del Mondo 2018 sarà la prima nella storia ad avvalersi della moviola in campo. Siamo tutti molto soddisfatti per questa scelta”. Già lo scorso 3 marzo c’era stato l’importante via libera riguardo all’uso della Var ai Mondiali da parte dell’International Board, organismo che presiede le importanti scelte di cambiamento ed innovazione nel calcio. La scelta della FIFA cozza invece con quanto stabilito dalla UEFA. Per bocca del presidente Aleksander Ceferin, in Champions ed Europa League si continuerà a fare affidamento sul giudice di linea.

Var ai Mondiali mentre la UEFA l’aveva bocciata

“La Var rappresenta un fattore con ancora dei margini di dubbio”, aveva detto Ceferin, chiudendo nettamente per ora alla sua adozione. Probabilmente anche quanto accaduto nella nostra Serie A deve avere scoraggiato la UEFA. Difatti nel girone di andata non erano mancate le polemiche sulla tempistica ed a volte anche sulla effettiva utilità dell’apporto tecnologico, tanto che dall’inizio del girone di ritorno l’utilizzo dello stesso sembra essere fortemente diminuito. Ma le discussioni sono rimaste, a proposito di alcuni episodi che sarebbero potuti essere chiariti attraverso la Var e che gli arbitri in questione avevano scelto invece di non esaminare nel dettaglio. Significativa la giustificazione di Infantino in merito alla legittimazione della Var ai Mondiali. “Nel 2018 non è possibile che tutti da casa sappiano dopo pochi secondi come si sia svolta una azione dubbia mentre l’arbitro no, la moviola in campo riparerà gli errori”.