SHARE
Giuntoli Sarri napoli
Fonte: Twitter @sscnapoli

Sarà un’estate caldissima per il Napoli dal punto di vista del calciomercato. Dagli assalti provenienti dalla Premier League ai vari Ghoulam, Jorginho e Koulibaly alla situazione legata al contratto di Maurizio Sarri. De Laurentiis punta da tempo al prolungamento con rimozione della pericolosa clausola rescissoria che pende nell’accordo attuale. Proprio nelle scorse settimane ADL ha parlato della famosa clausola sottolineando: “Con Sarri c’è un contratto ancora lungo e una clausola rescissoriaSe qualcuno volesse affrontare questo problema della clausola sarebbe legalmente ineccepibile e noi dovremmo farci da parte.” Al momento quindi il futuro di Maurizio Sarri a Napoli è tutt’altro che deciso, soprattutto in virtù delle voci di mercato divulgate questa mattina dal ‘Corriere dello Sport’. Il quotidiano sportivo evidenzia infatti come Maurizio Sarri sarebbe finito in cima alla lista dei possibili sostituti di Leonardo Jardim al Monaco. Pericolo francese quindi per l’ex allenatore dell’Empoli che potrebbe essere attirato da una nuova avventura, magari proprio all’estero.

Calciomercato Napoli, Sarri-Monaco: la maxi offerta

Secondo il quotidiano sportivo, l’avventura di Jardim al Monaco sarebbe ormai agli sgoccioli, e il club del Principato sarebbe interessato ad affidare la guida tecnica della squadra a Sarri. I monegaschi negli ultimi anni con l’allenatore portoghese hanno raccolto ottimi risultati, tra i quali la vittoria della scorsa Ligue 1 ai danni del più quotato PSG. Ora però il club presieduto dal ricchissimo magnate russo Dmitrij Rybolovlev sarebbe pronto ad affidarsi ad una nuova guida. Sarri Monaco potrebbe dunque essere il binomio giusto, in virtù anche di una super offerta da  6 milioni di euro a stagione per 2 anni di contratto, con opzione per un terzo. Ingaggio monstre per l’ex empolese che così facendo otterrebbe un cospicuo aumento di ingaggio rispetto allo stipendio attuale in azzurro. De Laurentiis però non starà di certo a guardare e punterà dritto al rinnovo con rimozione della pericolosa clausola rescissoria. Ad oggi Sarri è comunque concentrato solo sul finale di stagione.