SHARE
Fassone Milan
Marco Fassone Foto da: corriere.it

“Consolideremo la nostra rosa. Il Milan farà due-tre acquisti nei ruoli più critici“. È con queste parole che l’amministratore delegato del Milan Marco Fassone, in un’intervista rilasciata a ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rivelato le strategia di mercato della società rossonera. L’ad ha parlato di nuovi arrivi nei ruoli critici. Il pensiero va immediatamente all’attacco, il reparto dove, eccetto l’esplosione di Cutrone, poco ha davvero funzionato. Kalinic potrebbe essere ceduto, mentre è da capire il destino di André Silva. L’obiettivo principale è Memphis Depay, olandese del Lione. Un giocatore di grande spessore ed esperienza internazionale. L’esterno orange potrebbe lasciare la Francia per una cifra vicina ai venti milioni di euro. L’alternativa potrebbe essere Matteo Politano del Sassuolo, nel mercato invernale vicinissimo al Napoli. Occhio però anche a Berardi, che potrebbe lasciare i neroverdi. Passando al centrocampo, al Milan serve un’alternativa a Kessie e Bonaventura. Ai rossoneri piace Milan Badelj, in uscita dalla Fiorentina. Non sono però esclusi colpi a effetto, soprattutto se dovesse arrivare la cessione di un big.

Milan, il tesoretto dei riscatti

In difesa, presi a parametro zero Reina e Strinic, c’è l’ipotesi di un clamoroso ritorno, quello di Thiago Silva. La chiave di questa trattativa, senza alcun dubbio tutt’altro che semplice, potrebbe essere Rino Gattuso. Il Psg potrebbe accontentarsi di 10 milioni. Insomma, l’idea stuzzica e non poco. Il Milan inoltre potrebbe ricavare un vero e proprio tesoretto dai riscatti dei giocatori ceduti in prestito quest’estate: Niang, Lapadula e Bacca. I primi due dovrebbero diventare proprietà delle loro attuali squadre dietro il pagamento di un riscatto rispettivamente di 18 e di 15 milioni. Discorso diverso per l’attaccante colombiano, in quanto il Villarreal richiede un robusto sconto sui 18 milioni previsti. La trattativa è appena iniziata, ma sicuramente potrebbero arrivare una cinquantina di milioni. Un tesoro da non sprecare.