SHARE
Casillas
Casillas in allenamento (Foto: Facebook ufficiale, Selección Española de Fútbol (SeFutbol))

Iker Casillas è senz’altro uno dei migliori portieri degli ultimi 20 anni. Dopo una storia tinta integralmente di bianco Real nel 2015 ha deciso di ripartire dal Porto per continuare a collezionare record in Europa. Una decina di anni fa proprio Casillas era in lotta per lo scettro di miglior portiere al mondo con l’interista Julio Cesar. Il brasiliano, storico estremo difensore del Triplete, è rimasto nei cuori dei tifosi nerazzurri. Lo stesso ex Inter intervistato durante il programma ‘Seleçao Sportv’, conferma il pessimo rapporto tra Josè Mourinho e Iker Casillas rivelando un curioso aneddoto sul rivale spagnolo: “Mourinho mi scrisse che ero un pazzo perché era Casillas a dover chiedere la mia maglia e non il contrario. Lui mi disse che io con un solo braccio paravo meglio di Casillas“. Dopo la finale di Confederations Cup giocata nel 2013 tra Brasile e Spagna, infatti, Julio Cesar andò a ritirare il premio con la maglia di Iker Casillas ma al rientro negli spogliatoi trovò proprio questo messaggio di Mourinho.

Julio Cesar vs Casillas: il pensiero di Mourinho

Julio Cesar ha proseguito dicendo: “Casillas venne negli spogliatoi a parlare con me, mi disse che avrebbe voluto affrontare Mourinho, che con lui aveva un rapporto difficile. Per me, Mourinho ama andarsi a confrontare e anche a scontrare con quelle che sono considerate le stelle della squadra che allena. In un periodo Mourinho voleva farmi giocare con la maglietta gialla ma i colori del portiere erano il nero, il bianco o il grigio. Lui mi diede una maglietta gialla, che era quella dell’allenamento, e io gli dissi che non avrei giocato in giallo. Allora mi prese in giro dicendomi che avevo paura della palla. In breve…da allora ho giocato anche in giallo”.