SHARE
Champions League Roma Lazio Inter

Tre squadre in un punto. Il turno infrasettimanale di Serie A, disputatesi tra martedì e mercoledì, non ha cambiato le carte in tavola nella lotta Champions League. L’Inter ha agevolmente superato il Cagliari, la Roma ha avuto la meglio, non senza qualche patema, del Genoa, e la Lazio ha espugnato il Franchi di Firenze in una partita a dir poco al cardiopalma. Una sentenza però è arrivata: con il pareggio di Torino, il Milan sembra esser definitivamente fuori dalla corsa. Ad ammetterlo è stato lo stesso Gattuso nel post partita.

Lotta Champions League, l’importanza del calendario

Un ruolo fondamentale può essere quello che eserciterà il calendario. Il percorso più agevole sembra essere quello della Roma. I giallorossi infatti affronteranno quattro squadre che occupano le ultime posizioni della classifica: Spal, Chievo, Cagliari e Sassuolo. La sfida più difficile per gli uomini di Di Francesco sarà quella contro la Juventus, in programma alla penultima giornata.

Molto però dipenderà dalla lotta scudetto. I bianconeri, infatti, potrebbero presentarsi all’Olimpico già da campioni d’Italia. Non vi è alcun dubbio che anche la semifinale di Champions League contro il Liverpool potrebbe sottrarre energie alla Roma, facendole perdere qualche punto in classifica.

Lotta Champions, lo scontro diretto all’ultima giornata

Discorso molto simile per l’Inter, che affronterà tre squadre in lotta per la salvezza: Chievo, Udinese e Sassuolo. E anche i nerazzurri giocheranno contro la Juventus, ma il 28 aprile il discorso scudetto sarà ancora del tutto aperto.

Ma la sfida decisiva sarà molto probabilmente quella che è in programma all’ultima giornata. Allo stadio Olimpico andrà infatti in scena Lazio-Inter, uno scontro diretto che sa già di dentro o fuori. I biancocelesti hanno, sulla carta, il calendario più complesso, dovendo affrontare Sampdoria, Torino, Atalanta, tre squadre in lotta per un posto in Europa League, e Crotone, in piena lotta salvezza. Va detto che ogni partita fa storia a sé e che, in questo momento del campionato, affrontare una squadra in lotta per la salvezza è tutt’altro che semplice. Molto dipenderà dalle energie rimaste a disposizione. La sensazione però è che tutto si deciderà all’ultima giornata. Fare pronostici oggi è praticamente impossibile.