SHARE
Valentino Rossi MotoGP Gp Francia 2017
Fonte: Twitter @YamahaMotoGP

Il secondo Gran Premio di MotoGP della stagione, in Argentina, a Termas de Rio Hondo, non è ancora terminato. Due settimane fa infatti non sono mancate le scintille tra Valentino Rossi e Marc Marquez in seguito ad un contatto dello spagnolo sul pilota italiano. Il ‘Dottore‘ si sfogò poi ai microfoni di Sky: “Posso ritenermi fortunato perché sto bene, ma quello che è successo è pericoloso. La race direction deve intervenire, non può permettere comportamenti simili altrimenti ci si fa male. Marquez non ha alcun rispetto per gli avversari, soltanto in Argentina è andato contro a cinque piloti. Marquez ti punta la gamba ed è consapevole di quello che fa, tanto lui non cade ma tu sì. Questo è il suo modo di correre, è recidivo. Situazioni simili in gara possono capitare, ma lui non è la prima volta che fa cose del genere. In Qatar ha preso la gamba di Zarco, poi è toccato a Dovizioso. In Argentina ha cominciato a fare il matto da venerdì quando ha tagliato la strada a Vinales, poi ancora a Dovizioso sabato e poi in gara”. Un attacco netto e diretto quello di Rossi a Marquez che non accenna però a placarsi.

MotoGp, Austin: è ancora Rossi contro Marquez

Dopo i fatti di due settimane fa la MotoGp riparte da Austin ma il duello Rossi-Marquez è ancora alle prime battute. Il confronto tra i due piloti è infatti continuato nella Safety Commission convocata per discutere dei fatti di Termas Rio Hondo e la situazione è stata piuttosto tesa. Al termine della riunione, durata oltre un’ora e che visto tutti i piloti presenti, Marquez avrebbe risposto duramente a Rossi che lo accusava di far cadere piloti in ogni Gran Premio: “Abbiamo imparato da te”. Il numero 46 di Yamaha non ha però esitato a rispondere replicando: “Ma cosa dici? Io ne ho buttati fuori quattro in venti anni di carriera, tu ne fai cadere cinque a gara!”.