SHARE
empoli-novara promozione
Tifosi dell'Empoli in festa - FOTO: Sportmediaset

La gara Empoli-Novara che si è giocata oggi per la 38/a giornata di Serie B è valso il ritorno in Serie A della squadra di casa dopo una sola stagione dalla discesa in Cadetteria. I toscani ed i piemontesi hanno impattato sull’1-1 con i gol di Caputo, a segno per l’Empoli al 38′, e di Puscas, in gol per il Novara al 49′. E con questo punto gli azzurri di casa al ‘Castellani’ risultano irraggiungibili da parte delle inseguitrici. I toscani si issano a 77 punti in classifica contro i 63 di Parma e Palermo. Ed è la sesta volta che la squadra azzurra sale nel massimo campionato. La svolta in stagione si è avuta con Aurelio Andreazzoli, che al 19° turno aveva rimpiazzato in panchina Vincenzo Vivarini, a sua volta sostituto di Giovanni Martusciello, con il quale c’era stata la discesa in B dodici mesi fa. Un cambio di panchina che ha fatto benissimo all’Empoli quello che ha visto l’approdo di Andreazzoli alla guida tecnica della squadra. Infatti con lui sono arrivati tantissimi risultati positivi contro le dirette concorrenti

Empoli-Novara, è qui la festa: il pari riporta i toscani in A

Proprio Andreazzoli afferma: “Non è stata una cosa facile ma abbiamo svolto un grande lavoro. Al mio arrivo ho trovato scetticismo e questo aveva reso tutto anche più complicato. Ma alla fine il lavoro paga sempre e ce l’abbiamo fatta. Sono molto felice per i ragazzi, per i miei collaboratori e per i tifosi”. Per Andreazzoli è anche un bel record a livello personale, visto che è il suo primo anno da allenatore in Serie B. Una promozione al primo colpo non è una cosa da tutti. “Ce l’abbiamo fatta grazie al bel gruppo che si è creato. I giocatori mi hanno sempre seguito e questa è la situazione ideale per ogni allenatore”, conclude Andreazzoli.