SHARE
roma-liverpool pagelle
Roma-Liverpool pagelle FOTO - Twitter @officialASRoma

È finita Roma-Liverpool, con i giallorossi che si sono imposti per 4-2. Non basta però per accedere almeno ai tempi supplementari, in virtù del 5-2 in favore degli inglesi conseguito all’andata. Ora sarà finale tra i Reds ed il Real Madrid. Questi i nostri voti.

ROMA

ALISSON 7 – Para il parabile

FLORENZI 6.5 – Ci mette grinta ed anima, come sempre

MANOLAS 5.5 – Regge per quel che può, ma Salah % Co. sono troppo veloci

FAZIO 5 – Come Manolas, ma un pò peggio

KOLAROV 6 – Spinge quando possibile, ed ogni calcio piazzato e suo.

PELLEGRINI 5 – Anonimo (dal 53′ UNDER 6 – Dà maggiore freschezza alla manovra)

DE ROSSI 5.5 – Pure lui lotta ma non può fare altro (dal 69′ GONALONS 5 – Non è da Roma)

NAINGGOLAN 7 – Riaccende qualche speranza nel finale con due gol, ci crede sempre

SCHICK 5 – Quando comincerà a fare la differenza in gare come questa sarà un bene per lui e per la Roma

DZEKO 6.5 – L’unica certezza dei giallorossi assieme a Nainggolan. Va a segno per la quinta gara di fila, a livello personale è stata una grande Champions la sua.

EL SHAARAWY 6.5 – Una delle sue migliori partite in giallorosso, ha spesso l’occasione per far male con assist o conclusioni (dal 75′ ANTONUCCI sv)

All. DI FRANCESCO 7 – Merita comunque un voto alto. Se ci si ferma a riflettere, la stagione della Roma è stata comunque buona. Il fatto di aver smesso presto a lottare per lo scudetto è stato compensato da una Champions League comunque memorabile, con una squadra tutto sommato simile se non anche un pò meno forte di quella di Spalletti.

LIVERPOOL

KARIUS 5 – Non dà mai l’impressione di essere sicuro, compie anche un fallo da rigore ‘spacciato’ per fuorigioco di Dzeko

ALEXANDER-ARNOLD 5.5 – Soffre tremendamente El Shaarawy (dal 92′ CLYNE sv)

VAN DIJK 6.5 – Fa il suo dovere, anche se ad ogni partita ci si ricorda che è stato pagato 80 milioni di euro.

LOVREN 5.5 – Viene scavalcato spesso con troppa facilità

ROBERTSON 7 – I suoi scatti sono bellissimi e mettono in ambasce più di una volta la Roma

WIJNALDUM 6.5 – È un giocatore più completo grazie a Klopp, va anche a segno

HENDERSON 6 – Guida i suoi per vie centrali, è indispensabile

MILNER 6 – L’autogol non macchia una prova comunque buona

SALAH 7 – Stavolta non segna ma il Liverpool senza di lui sarebbe forte la metà

FIRMINO 7 – Come Salah, ma i Reds privi del brasiliano sarebbero meno forti solo di un quarto (dall’87’ SOLANKE sv)

MANE’ 6.5 – È l’elemento ideale per completare un reparto da favola (dall’83’ KLAVAN sv)

All. KLOPP 8 – Firma un grandioso capolavoro centrando una finale di Champions League inattesa, e ritorna all’ultimo atto della Coppa dalle grandi orecchie ancora una volta.

Roma-Liverpool 4-2 tabellino

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Lo. Pellegrini (8′ st Ünder), De Rossi (24′ st Gonalons), Nainggolan; Schick, Dzeko, El Shaarawy (30′ st Antonucci).
A disp.: Skorupski, Juan Jesus, Bruno Peres, Gerson.
Allenatore: Di Francesco
LIVERPOOL (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold (47′ st Clyne), Van Dijk, Lovren, Robertson; Wijnaldum, Henderson, Milner; Salah, Firmino (42′ st Solanke), Mané (38′ st Klavan).
A disp: Mignolet, Moreno, Woodburn, Ings.
Allenatore: Klopp
ARBITRO: Skomina (SLV)
MARCATORI: 9′ pt Mané (L), 15′ pt aut. Milner (R), 26′ pt Wijnaldum (L), 7′ st Dzeko (R), 41′ st Nainggolan (R), 48′ st Nainggolan (R, su rig.).
NOTE: Ammoniti: Florenzi, Manolas (R); Lovren, Robertson, Solanke (L). Recupero: 1′ pt, 3′ st.