SHARE
Rodrigo Napoli
Rodrigo Napoli, è il 27enne del Valencia il dopo-Mertens?

Cala il sipario sulla Serie A. La Juventus è virtualmente campione d’Italia e iniziano a scorrere ininterrotti i fiumi di rumors di mercato. Il primo in casa Napoli è quello di un presunto Mister X del quale Aurelio De Laurentiis ha fornito l’identikit recentemente. Dando uno sguardo alle cifre dei principali campionati europei sono tanti i possibili candidati al casting di quello che secondo il presidente del club azzurro è un acquisto già messo a segno. Sebbene l’indizio sia uno e approssimativo, c’è un nome poco preso in considerazione che merita rispetto. Anche se non arriva ai venti gol snocciolati da ADL. O meglio, in realtà sì che ci è arrivato. Ci è arrivato se consideriamo anche le partite giocate con la nazionale. Si tratta di Rodrigo Moreno Machado. Eclettico attaccante nazionale iberico di origini brasiliane che quest’anno è esploso nel Valencia.

Rodrigo Napoli, nessuna controindicazione tecnicamente e tatticamente

Da poco diventato numero 9 titolare della Spagna, il ventisettenne di Rio de Janeiro è alla sua prima stagione da protagonista assoluto schierato da centravanti classico. Dopo una vita trascorsa a giocare da esterno offensivo o seconda punta. Il suo bottino stagionale è di assoluto rispetto. Ben 16 reti in Liga, 3 in Coppa del Re e 2 in nazionale, l’ultimo dei quali nell’amichevole di lusso contro la Germania. Parliamo del tipico profilo di attaccante mobile che farebbe benissimo con Sarri. Mancino rapido ed abile nello smarcarsi in profondità, Rodrigo sa partecipare benissimo alla manovra collettiva. Come dimostrato anche con la Spagna, squadra ossessionata dal palleggio costante. Fisicamente il 27enne ex Benfica ha mezzi importanti, dall’alto del suo 1,82 che non gli preclude comunque la capacità di agire anche a sostegno di un numero 9. Una caratteristica che ne farebbe una valida pedina da impiegare in contemporanea con Milik ma non solo.

Mi manda Jorge Mendes

Al momento della firma di Faouzi Ghoulam sul rinnovo nello scorso gennaio, per la prima volta De Laurentiis appariva in una foto insieme a Jorge Mendes, il mammasantissima dei procuratori calcistici. A capo di una società, la Gestifute, capace di fatturare oltre 500 milioni di euro l’anno, l’agente portoghese avrebbe potuto spostare facilmente l’algerino al Manchester United del suo amico José Mourinho. Solo che il secondo infortunio di Ghoulam pare abbia complicato la situazione. Poco male, anche perché il lusitano è riuscito comunque ad accattivarsi le simpatie del presidente partenopeo, il quale ha forse compreso che un’alleanza strategica con chi gestisce una miriade di calciatori e ha importanti agganci nelle sfere alte dei palazzi potrebbe essere una soluzione conveniente.

Più di un intreccio tra Napoli e Valencia

E, guarda caso, chi è l’agente di Rodrigo? Proprio Mendes, il quale potrebbe decidere di far fare al suo assistito un salto di qualità in una squadra che lotta ogni anno per il titolo in Italia. Al momento, infatti, il Napoli ha un valore assoluto superiore a quello del Valencia. Che l’anno prossimo con le coppe europee potrebbe non ripetere l’ottima stagione disputata quest’anno. Stagione nella quale è comunque arrivato quarto in classifica. E chissà che in un’ipotetica opzione di ritorno di Raúl Albiol al suo club d’origine non possa insinuarsi un’altra concausa di un possibile approdo di Rodrigo in maglia azzurra. Nel caso in cui rimanesse Sarri, un attaccante mobile e veloce come lui potrebbe essere un rischio sagace e calcolato. Si tratterebbe nientemeno che del numero 9 titolare della Spagna ai mondiali. Un Mister X con referenze importanti.