SHARE

Juventus-Milan, finale della Coppa Italia 2017-2018, ha incoronato i Campioni d’Italia vittoriosi per la quarta volta consecutiva nella competizione. Primo tassello dell’ormai quasi certo double per la squadra di Allegri, che annichilisce quella di Gattuso con un secondo tempo di grande sostanza.

Juventus-Milan, tabellino e pagelle del match

JUVENTUS

Buffon 6 – Neutralizza le occasioni create da Cutrone e Bonaventura, nel secondo tempo grande mentalità con la doppia parata sul 4-0.

Cuadrado 6,5 – Uno dei più attivi della Juventus. Appena può punta sempre l’uomo ma non sempre prende la scelta migliore a livello di giocata. Nonostante questo fornisce anche l’assist a Douglas Costa per il secondo gol.

Barzagli 6 – Partita ampiamente sufficiente, pur senza strafare.

Benatia 7,5 – Primo tempo di fatica, secondo tempo da eroe con due gol sugli sviluppi di calcio d’angolo che consegnano la coppa alla Juve. Il migliore della gara è lui.

Asamoah 6 – Poca spinta offensiva ma discreta copertura per il ghanese, Suso cliente mai facile.

Khedira 5 – A parte un guizzo iniziale una partita da fantasma in mezzo al campo, il peggiore della Juventus.

Pjanic 6 – Non solo non fornisce giocate eclatanti ma dimostra di faticare molto nel recupero palla difensivo nel primo tempo. Meglio sicuramente nella ripresa.

dall’87’ Marchisio s.v.

Matuidi 6 – Tantissima corsa (che non manca mai) e qualche inserimento di qualità.

Douglas Costa 6,5 – Non l’ira di Dio ammirata in situazioni differenti, spesso raddoppiato e dunque limitato. A dispetto di questo, si rende comunque protagonista.

Dybala 6 – Soprattutto nel primo tempo si fa vedere davvero raramente ma poi nella ripresa sale in cattedra e crea problemi alla difesa rossonera prima dei gol.

dall’83’ Higuain s.v.

Mandzukic 5,5 – Spreca una buona occasione di testa e poi lotta, senza troppo costrutto, con i centrali rossoneri.

MILAN

Donnarumma 4 – Secondo tempo da incubo nel quale consegna letteralmente la Coppa Italia alla Juventus con due errori clamorosi. Sicuramente lui il peggiore in campo della gara.

Calabria 5,5 – Ci mette tanta corsa ma anche poca precisione. Giocatore generoso ma che deve migliorare ancora molto a livello tecnico.

Bonucci 6 – Partita buona contro attaccanti molto forti. Per una sera sembra essere tornato sui livelli abbastanza alti di sempre.

Romagnoli 5,5 – Qualche errorino ma anche tanta sicurezza in frangenti difficoltosi. Purtroppo però emergono soprattutto i primi.

Rodriguez 5,5 – Gara dignitosa ma poco propositiva, il suo apporto offensivo è praticamente inesistente.

Kessié 5,5 – Paga la stanchezza di una stagione giocata praticamente sempre titolare

Locatelli 5 – Non è Biglia e si vede, stasera non è stato nemmeno Montolivo però.

dall’80’ Montolivo s.v.

Bonaventura 6,5 – Molto positivo sia in fase propositiva che di recupero palla, sicuramente il migliore del Milan.

Suso 5 – Spentissimo rispetto agli standard di sempre, mai davvero pericoloso per la difesa avversaria.

dal 68′ Borini 5,5 – A molti questo è sempbrato il cambio della resa, l’esx esterno della Roma prova a fare ciò che può.

Cutrone 5,5 – Lotta praticamente da solo contro i due centrali della Juventus per tutta la gara, non perdendo troppi duelli. Un’occasione sprecata a inizio gara con il piede debole rappresenta il rimpianto.

dal 62′ Kalinic 5 – Con la gara ormai compromessa riesce a creare qualcosa, specialmente in appoggio, poi però è protagonista dell’autogol del 4-0.

Calhanoglu 6,5 – Sempre nel vivo dell’azione, Gattuso lo ha rigenerato e questo sicuramente lo aiuterà per la prossima stagione.

Tabellino Juventus-Milan

JUVENTUS (4-3-2-1): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (71′ Bernardeschi), Dybala (83′ Higuain); Mandzukic. All. Allegri

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli (80′ Montolivo), Bonaventura; Suso (68′ Borini), Cutrone (62′ Cutrone), Calhanoglu. All. Sarri

AMMONITI: Douglas Costa (J) – Calabria (M)

MARCATORI: 56′ e 64′ Benatia, 61′ Douglas Costa, 76′ aut. Kalinic

ARBITRO: Damato