SHARE
mario balotelli

Dopo aver scontato le quattro giornate di squalifica, Mario Balotelli ha fatto il suo debutto con la maglia del Brescia. Due partite disputate e un gol al San Paolo per suggellare il ritorno in Italia. L’attaccante vuole dimostrare di non essere nella parabola discendente della sua carriera e ha scelto la sua città per farlo. La neopromossa Brescia ha accolto a braccia aperte Balotelli, grazie anche alla trattativa realizzata dal procuratore Mino Raiola e dal presidente Massimo Cellino. Un contratto insolito dove il calciatore ha deciso di puntare su stesso, di scommettere sulla sua capacità di essere decisivo. Balotelli vuole salvare il Brescia e ha deciso di metterci il massimo fin dal suo arrivo.

MARIO BALOTELLI: “AMO LA MAGLIA DELLA NAZIONALE, TORNEREI SUBITO”

Contratto Mario Balotelli, tutti i dettagli

All’epoca dell’ufficialità Massimo Cellino non volle rivelare i dettagli del contratto. Ora però il Corriere della Sera ha snocciolato lo stipendio del calciatore ma soprattutto le clausole e i bonus presenti. Mario Balotelli guadagnerà un milione di euro lordi all’anno, una cifra destinata ad avere uno sconto fiscale grazie al Decreto Crescita. Ciò che però colpisce sono i bonus presenti. La salvezza del Brescia e 15 gol in campionato permetteranno a Balotelli di guadagnare tre milioni lordi in più. In caso di mancanza di una delle due condizioni, l’attaccante resterà a bocca asciutta. Il contratto che lega Mario Balotelli al Brescia dura tre stagioni, ma con determinate condizioni. In caso di retrocessione, il calciatore può liberarsi a zero. La permanenza in serie A non implica la conferma per Balotelli.

Infatti se sarà richiesto da una delle prime cinque squadre del campionato italiano oppure una squadra estera di alto livello, Mario si libererà gratis. In caso di richiesta di squadra dalla sesta posizioni in giù, il presidente Massimo Cellino potrà trattare sul costo del cartellino. Per l’affare inoltre Mino Raiola non ha guadagnato un euro. La dimostrazione della volontà di Mario Balotelli di aggrapparsi all’ultima speranza di diventare decisivo. Nel mirino anche la Nazionale, un sogno mai nascosto e una promessa fatta al padre. L’obiettivo Euro 2020 è nel mirino dell’ex tra le altre di City, Milan e Inter.

LA STORIA DI MINO RAIOLA: IL PROCURATORE SENZA SCRUPOLI