SHARE
sampdoria

Quando si parla di squadre con tradizione che fanno parte dei principali campionati professionistici italiani non si può di certo non pensare alla Sampdoria. Una delle curiosità principali che riguardano il club orbita intorno al nome. Non è raro infatti chiedersi perché la Sampdoria si chiami proprio così, in questa maniera. Una domanda la cui risposta, in realtà, trova radici non complicate da esaminare.

LA SAMPDORIA DI MANTOVANI E BOSKOV: LA FORZA DI UN GRUPPO

Perché la Sampdoria si chiama così

L’Unione Calcio Sampdoria – che risulta essere anche l’attuale denominazione del club – nasce il 12 agosto del 1946. Una società calcistica ancora piuttosto giovane rispetto a tante altre presenti tra serie A e serie B. Il nome deriva (non a caso) dall’unione di due società differenti. La Sampdoria è infatti il prodotto della fusione tra Sampierdarenese – società ancora in vita ma che resta in attività esclusivamente in campo ginnico – e l’Andrea Doria – polisportiva. Quest’ultima attualmente si cimenta in molte discipline tranne che, per l’appunto, nel calcio.

LA SAMP DI CLAUDIO RANIERI: COME CAMBIA LA FORMAZIONE 

La fusione si generò a causa dei problemi economici del primo club (in Serie A ma senza poter investire) e dell’esclusione dalla massima serie del secondo (retrocesso d’ufficio in Serie B ma con molte risorse economiche). Con i titoli sportivi della prima squadra e la liquidità monetaria della seconda, fu fatta nascere la Sampdoria. Accordi tra dirigenti di entrambe le società portarono a questa soluzione. Da quel momento il club resiste ancora oggi nel panorama calcistico italiano.

I titoli vinti

In oltre 70 anni di vita la Sampdoria ha disputato 62 campionati di serie A e 11 di serie B. Tra i titoli più importanti c’è lo Scudetto del 1990/1991, 4 Coppe Italia e una Supercoppa italiana. A livello internazionale la Sampdoria ha vinto una Coppa delle Coppe (nel 1989-1990), oltre ad aver disputato le finali dell’allora Coppa dei Campioni (nel 1991-1992), della Coppa delle Coppe (nel 1988-1989) e della Supercoppa UEFA (nel 1990).

SHARE