SHARE
chris smalling
Fonte: Instagram

Quando Chris Smalling è arrivato alla Roma al culmine del calciomercato estivo, in molti hanno visto nel tentativo giallorosso di rilanciare un giocatore che stava finendo quasi nel dimenticatoio una mossa disperata per arginare i problemi difensivi, potenzialmente aumentati dopo la cessione di Manolas al Napoli. Da potenziale punto debole, però, Smalling è diventato in poche giornate un enorme punto di forza per la Roma. Il difensore si è preso sulle spalle con qualità ed esperienza la retroguardia giallorossa.

Chris Smalling e il rilancio con la Roma

Arrivato in prestito secco, Smalling è stato letteralmente “regalato” dal Manchester United dopo l’acquisto di Maguire. Obiettivamente l’inglese arrivava da stagioni non proprio esaltanti con la maglia dei Red Devils. L’arrivederci alla squadra britannica aveva più che altro il sapore di un peso tolto dallo stomaco. Paradossalmente l’errore (con infinite virgolette) della Roma è stato quello di non inserire una proposta di riscatto immediata nel contratto. Una leggerezza a cui però la dirigenza giallorossa sta già lavorando con il Manchester United. Possibile infatti l’acquisto a titolo definitivo per circa 15 milioni di euro. Intanto Oltremanica molti tifosi della squadra di Solskjaer bramano per riavere il calciatore in rosa dopo averlo pesantemente contestato per anni.

ROONEY E VAN GAAL ESALTANO SMALLING: “TRA I CENTRALI PIU’ FORTI DEL MONDO”

Smalling ha certamente maturato nel Manchester United un percorso di crescita importante. Arrivato in Italia piuttosto in sordina nonostante tutto sommato fosse un “nome”, il ragazzo ha fatto valere sin dalle prime gare non solo la sua personalità ma anche la sua stazza fisica, imponente e autoritaria. Giocare in Premier League (probabilmente il campionato europeo nel quale il gioco duro è più “accettato”) ha sicuramente aiutato. Smalling è riuscito rapidamente a scalzare Fazio dalle gerarchie di Fonseca, proponendosi come marcatore affidabile e voglioso di cercare l’impostazione breve.

JACK RODWELL, IL CENTROCAMPISTA GIUSTO PER AIUTARE LA ROMA?

Ieri sera Smalling ha trovato la sua prima rete in Serie A e con i giallorossi contro l’Udinese. Da potenziale calciatore vicino al flop, l’inglese si è trasformato immediatamente in una certezza per la Roma. Sono bastate infatti solo sette partite per convincere la Roma all’acquisto definitivo. La prova contro il Napoli e l’attacco azzurro dirà molto sulla reale forza dell’ex United. Almeno per ora però non può che essere considerato uno dei migliori centrali attualmente presenti nel campionato italiano.