SHARE
Montolivo ritiro
Riccardo Montolivo ritiro FOTO instagram

Riccardo Montolivo ritiro, l’ex centrocampista della Nazionale annuncia la sua decisione ufficiale di smettere col calcio ed attacca i rossoneri e Gattuso.

Ritiro per Riccardo Montolivo. La decisione è stata comunicata dallo stesso 34enne ex Atalanta, Fiorentina e Milan, che da maggio scorso era rimasto senza squadra dopo la fine della sua lunga esperienza con la maglia rossonera. Ma l’ultimo anno di contratto era stato contraddistinto da una sola convocazione senza tra l’altro scendere in campo. Era il 4 novembre del 2018 quando il centrocampista fu chiamato in panchina da Rino Gattuso nella partita interna contro l’Udinese. Poi da allora ebbe modo di farsi vedere soltanto con la Primavera. E 7 stagioni di Milan sono state riassunte in uno sfogo davvero duro contro il club e contro lo stesso Gattuso, nel corso di una intervista rilasciata per ‘Il Corriere dello Sport’.

Granit Xhaka per il Milan? | Le caratteristiche tecniche del centrocampista

Montolivo ritiro: “Gattuso non mi ha mai dato spiegazioni”

“Il mio ultimo anno e mezzo col Milan è stato un vero calvario, del tutto da dimenticare. Sono sempre stato messo ai margini senza alcuna spiegazione ufficiale. Mi venivano dette soltanto mezze verità e raggiri. Mi hanno condannato a smettere”. Le dichiarazioni proseguono. “Sono rimasto in silenzio per una questione di rispetto, perché non è da Montolivo alzare la voce. Avessi fatto la guerra forse sarei riuscito ad ottenere qualcosa, ma non sarei più stato in grado di guardarmi allo specchio. Nessun rancore ma attendo risposte”. Non manca un affondo a Rino Gattuso. “Non mi ha mai spiegato il perché mi tenesse fuori. Mi disse che se non giocavo era perché mi mancavano minuti nelle gambe. Ma se non mi impiegava mai…e che nessuno dica che ho rifiutato il trasferimento”.

Milan, alla ricerca del nuovo Milinkovic-Savic

Lo score in carriera tra club e Nazionale

Nessuna offerta allettante giunta nel corso di questi mesi alla fine ha persuaso Montolivo a propendere per il ritiro. In carriera ha vinto una Supercoppa Italiana nel 2016, con 36 gol in totale in Serie A tra Atalanta, Fiorentina e Milan. Spiccano anche 2 gol in 66 convocazioni con l’Italia e 5 presenze ed una rete nella Nazionale olimpica a Pechino 2008, più 20 partite e 3 gol con l’Under 21. Ha preso parte ai Mondiali 2010 e ad Euro 2012.

SHARE