SHARE
ibrahimovic
Fonte: Twitter

A 38 anni, Zlatan Ibrahimovic è pronto per ricominciare. Ieri sera, con un post su Instagram e a modo suo, ha salutato ufficialmente i Los Angeles Galaxy. “Volevate Zlatan e vi ho dato Zlatan, ora tornate a guarda il baseball“, ha scritto nel suo messaggio. Intorno al suo ego ci ha costruito un personaggio ed è questo un aspetto che lo tiene sempre al centro dell’attenzione. Non ha detto nulla sul suo futuro; è in attesa di una chiamata, con il ritorno in Serie A che lo intriga, ma occhio anche a clamorose sorprese. In fondo, stiamo parlando di Ibrahimovic, uno che in carriera non ha mai dato nulla per scontato.

MAGLIA JUVE PALACE | UN SUCCESSO STREPITOSO | I PREZZI DEI VARI CAPI DI ABBIGLIAMENTO FOTO

Calciomercato, Ibrahimovic: tutte le possibili destinazioni

Stando alle indiscrezioni delle ultime settimane, la destinazione più gradita in Italia sarebbe il Bologna dell’amico Sinisa Mihajlovic: i due sono costantemente in contatto con il tecnico che spinge per il suo arrivo. Sarebbe un enorme regalo per Sinisa e per tutta Bologna, che non è abituata ad avere in squadra giocatori di questo calibro. Sullo sfondo c’è il Milan, ovviamente: si parla di un suo ritorno praticamente da quando è andato via. Si può fare, ma solo a certe condizioni. Attenzione anche alle piste all’estero: a proposito di ritorni, potrebbe ripensare al Manchester United dove non ha lasciato grandi tracce di sé. Più romantica che concreta la pista del ritorno al Malmo, dove tutto è iniziato. In Spagna c’è l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone che potrebbe pensarci, ma anche in questo caso parliamo soltanto di una voce di corridoio, nulla più.

ALLAN NAPOLI, ADDIO NEL CALCIOMERCATO ESTIVO: JUVENTUS E INTER INTERESSATE

Quanto guadagna Ibrahimovic

L’acquisto di Ibrahimovic è un’occasione per chiunque perché è svincolato, quindi i costi riguardano “solo” il suo stipendio. In Major League Soccer ha beneficiato della Beckham Rule, una regola del campionato che permette ai club di avere in rosa tre giocatori che superano il Salary Cap. Questo sistema prende il nome di David Beckham perché fu istituita nel 2007 per permettere proprio ai Galaxy di riconoscere uno stipendio più ad un giocatore di quel calibro. Ibrahimovic, coi suoi 7,2 milioni di dollari, è il giocatore più pagato di sempre della Lega. Una cifra comunque “bassa” rispetto a quelle che ha percepito in Europa: col Milan prendeva 9 milioni netti, al Paris-Saint Germain e Manchester United superava i 20 milioni. Ad oggi, però, Ibrahimovic potrebbe accontentarsi anche di uno stipendio più basso: 4,5 o 5 milioni potrebbero bastare per accontentare lui e Mino Raiola. Potrebbero.

FLORENZI ROMA, TUTTE LE IPOTESI DI CALCIOMERCATO

SHARE