SHARE
challandes sterling
Fonte: Twitter

Bernard Challandes non si smentisce. Il commissario tecnico del Kosovo è un personaggio noto al web per le dichiarazioni e le conferenze stampa, mai banali come nella maggior parte dei casi. Anche stavolta ha dato spettacolo con una frase su Raheem Sterling in vista della sfida contro l’Inghilterra, in programma domani. L’attaccante del Manchester City è reduce da stagioni di altissimo livello: con l’arrivo di Pep Guardiola è passato da talento fumoso a bomber implacabile sotto porta. Ed è un valore aggiunto anche per la Nazionale.

Alla domanda su come si può fermare Sterling, Challandes ha detto in tono assolutamente scherzoso: “Se gli lasciamo gli stessi spazi dell’andata è impossibile fermarlo, possiamo farlo solo da squadra. Oppure… Potremmo spezzargli una gamba. Ma non è nel nostro stile, noi siamo troppo gentili”. Come già anticipato, è stata una frase ironica, non c’era nulla di malizioso o di provocatorio nelle sue dichiarazioni. Anche perché è un personaggio noto per le sue conferenze, sempre molto particolari.

RENE KHRIN, L’EROE (INVISIBILE) DEL TRIPLETE INTER

Challandes e la “partita pazza”

L’ultima volta che si è parlato di lui era proprio in occasione del match di andata contro l’Inghilterra. Il giorno stesso della partita a Wembley, in conferenza stampa, Challandes fece un vero e proprio show, tanto che in molti lo paragonarono a Giovanni Trapattoni quando, da allenatore del Bayern Monaco, si arrabbiò tantissimo con la sua squadra e in particolar modo con Thomas Strunz. Quelle immagini hanno fatto il giro del mondo e ora sono conosciute da chiunque.

Ecco, il commissario tecnico del Kosovo ha fatto qualcosa di simile lo scorso 10 settembre, ma stavolta con toni diversi e senza “parolacce”. Infatti spiegò ai giornalisti con molto vigore che quella contro l’Inghilterra era una partita difficile e che per fare risultato c’era bisogno di fare una “partita pazza”. E continuò a ripeterlo fino alla fine della conferenza, sempre con l’intenzione di caricare l’ambiente e i suoi giocatori. Da lì è diventato un fenomeno del web. Il “nuovo” Trapattoni. Purtroppo per lui non per meriti sportivi.

MERTENS INFORTUNIO | IL GIOCATORE SVELA LE SUE CONDIZIONI | VIDEO

Chi è Bernard Challandes

Nato il 26 luglio 1951, Bernard Challandes è l’attuale commissario tecnico del Kosovo ma, contemporaneamente, svolge anche il ruolo di scout per il Basilea, squadra che ha allenato in passato. Svizzero, è stato un difensore centrale. Nel suo paese è stato il tecnico di tantissime squadre, ma il periodo migliore lo ha trascorso allo Zurigo in termini di successi e trionfi. Aveva già allenato una Nazionale, l’Armenia, nella stagione 2014-2015, nel 2018 invece è stato nominato ct del Kosovo.

Non ha avuto una grande carriera da calciatore, ma è stato comunque un difensore importante per la Svizzera. Ha 66 e ha una grandissima esperienza nella gestione di un gruppo e di una squadra. Come visto, poi, ha un carattere molto particolare, un vero e proprio personaggio. La frase di oggi su Sterling poteva essere travisata molto facilmente, ma visti i precedenti non ci sono grossi dubbi.

ALI SEMEREH PERUGIA | QUANDO GAUCCI PRESE “IL PIPPO INZAGHI DI PERSIA”

SHARE