SHARE
guardiola manchester city
Fonte: Twitter

Il futuro di Pep Guardiola al Manchester City è già segnato? Secondo quanto scrive il Mirror, l’allenatore spagnolo potrebbe lasciare l’Inghilterra al termine di questa stagione grazie a una escape clause. E cosa sarebbe? Semplicemente una clausola d’uscita, la stessa che i Citizens avevano garantito a Manuel Pellegrini, predecessore di Guardiola sulla panchina del club (oggi allena il West Ham). Su questa clausola però ci sono ancora tanti dubbi, infatti il tabloid si chiede se esista davvero o meno. Il contratto del tecnico è un mistero…

Infatti dopo tre anni non si sa ancora qual è lo stipendio di Guardiola al Manchester City. C’è chi dice 20 milioni di sterline, o chi addirittura spara ancora più alto. La cifra esatta non si sa, così come non si sa se esiste davvero questa clausola. Pellegrini l’aveva, e infatti l’ha incassata dopo che il City decise, nel 2016, di prendere Pep al suo posto al termine della stagione. Un altro mistero: per “bloccare” Guardiola ed evitare l’inserimento di altri club, la società gli diede una sorta di “premio” da 6 milioni. Anche in questo caso, però, parliamo soltanto di un’indiscrezione, non di una cosa certa. Voci di corridoio.

ALI SEMEREH PERUGIA | QUANDO GAUCCI PRESE “IL PIPPO INZAGHI DI PERSIA”

Guardiola in Italia?

Il Mirror spiega che l’addio di Guardiola potrebbe finalmente arrivare al termine di questa stagione. Finalmente, sì, perché se ne parla ormai da tempo. La scorsa estate in molti lo davano per fatto alla Juventus dopo l’addio di Massimiliano Allegri. Niente di vero, soltanto indiscrezioni e voci senza fondamento. Lo ha ribadito più volte anche lo stesso allenatore spagnolo. Non ha mai messo in dubbio il suo futuro al Manchester City: in Inghilterra ha vinto tutto quello che c’era da vincere, ma resta il sogno europeo che rincorrerà quest’anno. E sarà forse l’ultimo tentativo.

Se si dovesse liberare un allenatore del genere, immaginiamo cosa possa succedere ai top club d’Europa. Uno così lo vorrebbero tutti. E chissà se non possa farci un pensierino proprio il Barcellona dopo il capitolo Ernesto Valverde, che non ha ottenuto grandi risultati se non in ambito Nazionale. Oppure chissà, l’Italia, il paese che lo ha adottato negli ultimi anni di carriera da calciatore, al Brescia e alla Roma. Difficilmente la Juventus si libererà di Sarri dopo un solo anno, discorso simile per l’Inter con Conte. E se ci provasse il Milan di Elliott?

CHALLANDES, ANCORA LUI: “FERMARE STERLING? POTREMMO SPEZZARGLI UNA GAMBA”

SHARE