SHARE
Brescia Inter probabili formazioni
Brescia Inter probabili formazioni FOTO Twitter BresciaOfficial

Il caso Balotelli sta muovendo le acque già abbastanza movimentate in casa Brescia. Nel mezzo tra le ultime due pesanti sconfitte contro Torino (0-4) e Roma (3-0), infatti, il bomber ex Manchester City e Inter avrebbe abbandonato un allenamento dopo una discussione con il tecnico Fabio Grosso. Lo stesso Balotelli, sui social, ha però lasciato intendere di essere in recupero da un infortunio fisico. In tutto questo, però, anche il Presidente del Brescia Massimo Cellino è intervenuto sulla questione. Lo ha fatto, in verità, con una battuta (sperando che lo sia) abbastanza infelice e poco riuscita, che a tratti pare quasi un insulto al colore della pelle del calciatore.

BALOTELLI AL BRESCIA: CONTRATTO, STIPENDIO, BONUS E CLAUSOLE SPECIALI

Cellino su Balotelli: “È nero, deve schiarirsi”

“Che dire su Balotelli? Che in questo momento è nero, sta lavorando per schiarirsi ma ha tante difficoltà”, questa la battuta pronunciata dal Presidente delle Rondinelle. Più che una volontà di offendere Balotelli, molto probabilmente si tratta di una rivedibile gaffe o di una battuta mal riuscita da parte di Cellino. Il concetto che vuole esprimere il Presidente è però poco fraintendibile. Balotelli è un giocatore preso per fare la differenza, avrebbe certamente la qualità per farla ma deve anche darsi una svegliata. In effetti, almeno per adesso, il campionato di Balotelli ha riservato sì qualche luce (come le reti a Napoli e Verona) ma anche parecchie ombre.

Al solito, peraltro, Balotelli è stato spesso oggetto di domande anche per il C.T. della Nazionale nostrana Roberto Mancini, suo mentore. L’ex allenatore di Inter e Manchester City ha spiegato, però, che la maglia azzurra non potrà essere indossata dal ragazzo fino a quando non tornerà a fare la differenza. In questo momento i motivi dello stop di Balotelli sembrano poco chiari ma, certamente, ancora una volta il ragazzo focalizza molta attenzione giornalistica, non sempre per i motivi migliori.

FABIO GROSSO AL BRESCIA: COME CAMBIA LA FORMAZIONE

SHARE