SHARE
jovic milan
Fonte: Twitter

Il Milan ha assolutamente bisogno di rinforzi per gennaio. L’obiettivo numero uno per l’attacco è Zlatan Ibrahimovic: l’offerta è stata fatta, ora si attende una risposta da parte del giocatore svedese. L’idea è quella di prenderlo in prestito per almeno 18 mesi; vedremo se l’attaccante sarà d’accordo o meno. Intanto la società di via Aldo Rossi ragiona sulle alternative. Paolo Maldini potrebbe ancora dare un’occhiata in casa Real Madrid dopo Theo Hernandez. Luka Jovic è infatti un possibile obiettivo: pagato 65 milioni in estate dall’Eintracht, l’attaccante non è riuscito ad imporsi, anche a causa di un Karim Benzema praticamente immortale. Il Real potrebbe quindi pensare di darlo via in prestito per fargli mettere minuti nelle gambe.

Jovic è un giocatore diverso da Ibrahimovic: è molto giovane e non ha caratteristiche dominanti come quelle dello svedese. Resta però una buona opzione, in linea con il progetto Elliott Management; bisogna capire qual è il margine di manovra col Real, che di certo non ha intenzione di mandare all’aria un investimento da 65 milioni. In attacco si valuta anche Dries Mertens: in scadenza a giugno col Napoli, potrebbe andar via già a gennaio. Stando alle ultime indiscrezioni, non rinnoverà e l’addio già nel mercato invernale è una possibilità concreta. Lui così come José Maria Callejon, altro nome accostato spesso ai rossoneri.

IBRAHIMOVIC E L’HAMMARBY, COSA C’E’ DI VERO

Milan, anche la difesa va rinforzata

L’idea di Maldini e Boban, però, è anche quella di rinforzare il centrocampo e la difesa. Su quest’ultimo punto, gli obiettivi sono un terzino sinistro per sostituire Rodriguez (sempre più verso la cessione) e un difensore centrale visto che Mattia Caldara non dà garanzie fisiche. Layvin Kurzawa è in uscita dal Paris Saint-Germain e il Milan starebbe valutando il suo ingaggio. C’è però da chiedersi se il terzino francese è disposto a fare la riserva perché il titolare ad oggi è Theo Hernandez, acquistato per 20 milioni dal Real Madrid la scorsa estate. L’ex Blancos è stato una delle note più positive di questo inizio di stagione del club rossonero: Pioli e società ci puntano tantissimo per il presente e per il futuro.

Infine, per quanto riguarda il ruolo di difensore centrale, il nome più forte è sempre quello di Merih Demiral della Juventus, utilizzato molto poco finora da Maurizio Sarri. C’era già stato un approccio in estate ma la richiesta di 40 milioni dei bianconeri ha bloccato tutto. Il giocatore piaceva molto a Marco Giampaolo e pare piacere anche a Pioli, che lo accoglierebbe volentieri. Il problema della valutazione però rimane: nonostante il poco utilizzo, per la Juventus costa almeno 30 milioni, una cifra che il Milan difficilmente può raggiungere. Resta il problema Caldara, che continua a non dare garanzie.

POLITANO GENOA | OCCASIONE DI CALCIOMERCATO PER I ROSSOBLU A GENNAIO

SHARE