SHARE
emery esonero arsenal
Fonte: Twitter

Ribaltone in casa Arsenal. Poco fa la società ha comunicato l’esonero di Unai Emery, fatale la sconfitta di ieri sera contro l’Eintracht Francoforte in Europa League. La notizia era nell’aria da tempo perché i Gunners hanno iniziato molto male questa stagione. L’allenatore spagnolo era arrivato a Londra nell’estate del 2018 per sostituire Arsene Wenger. L’avventura è durata quindi un anno e mezzo. Adesso la squadra è stata affidata a Freddie Ljungberg, leggenda dell’Arsenal e collaboratore di Emery. Si tratta però di una soluzione momentanea: il club ha intenzione di prendere un altro allenatore e si stanno valutando adesso i vari profili.

EMERY ESONERATO DALL’ARSENAL: I MOTIVI DELLA ROTTURA

Emery non è mai riuscito ad entrare nel cuore dei tifosi dell’Arsenal. L’anno scorso ha chiuso la stagione al quinto posto in classifica, fuori quindi dalla Champions League ma soltanto per un punto. Tutto sommato i Gunners giocavano un buon calcio, con tante belle rivelazioni come Lucas Torreira. Quest’anno invece è iniziato malissimo per Emery: i londinesi sono all’ottavo posto in classifica e già lontano molti punti dalla zona Champions. Meglio in Europa League ma in un girone semplice ci si aspettava di più.

FANTACALCIO, 5 SCAMBI PERFETTI PER L’ASTA DI RIPARAZIONE: C’E’ DI MEZZO ANCHE RONALDO

Arsenal, i possibili sostituti di Emery

Per il momento quindi panchina a Ljungberg ma è una soluzione momentanea. Uno dei candidati, come è stato per il Tottenham dopo l’esonero di Pochettino, è sempre Massimiliano Allegri. Ancora sotto contratto con la Juventus, ha intenzione di continuare nel suo anno sabbatico. Occhio però, perché l’Arsenal è un’occasione molto importante e potrebbe non farsela sfuggire. Un’altra soluzione molto romantica è Mikel Arteta, oggi allenatore in seconda del Manchester City: ha giocato molti anni nei Gunners e potrebbe cogliere questa opportunità al volo e ripetere quando successo al Chelsea con Frank Lampard.

A proposito di ex giocatori: anche Patrick Vieira potrebbe essere un’idea per l’Arsenal, oggi tecnico del Nizza. Un altro allenatore che piace in quel di Londra è Eddie Howe, uno che da anni porta avanti una gran bella idea di calcio al Bournemouth e meriterebbe una grande chance. Insomma, ore di valutazione per l’Arsenal. Dopo i rivali del Tottenham, ora è il turno dei Gunners. Un’altra top squadra d’Inghilterra cambia guida tecnica.

BALOTELLI | DA SIMBOLO DEL “NO TO THE RACISM” AL PASSO FALSO DEL GENIO SVOGLIATO

SHARE