SHARE
atalanta dinamo zagabria tabellino
Fonte: Twitter

L’Atalanta batte il Verona al 93′ e aggancia il quinto posto in classifica. La squadra di Gasperini si carica in vista della sfida decisiva contro lo Shakthar Donetsk in Champions

E’ una “pazza” Atalanta quella che nel primo anticipo della 15.esima giornata di Serie A batte l‘Hellas Verona allo “Gewiss Stadium” di Bergamo. I nerazzurri, sotto per ben due volte, hanno avuto la forza di ribaltare il punteggio, fissato sul definitivo 3-2 da un gol di Djimsiti al 93′. Un risultato importantissimo per la formazione di Giampiero Gasperini, che gli consente di agganciare il Cagliari al quarto posto, ad un solo punto dal quarto occupato dalla Roma, e di caricarsi in vista della sfida decisiva in Ucraina in Champions League.

LEGGI ANCHE: SULLE ALI DI ROBIN GOSENS, L’ORGOGLIO DI GASPERINI

LEGGI ANCHE: PESO E ALTEZZA DECISIVI, LA FISICITÀ DELL’ATALANTA DI GASPERINI

Atalanta-Verona 3-2, Djimsiti decide al 93′: ora in Ucraina per l’impresa

Scaligeri in vantaggio al 23′ con un tiro di Di Carmine, che prima sorprende la difesa bergamasca su una rimessa laterale (dove forse c’erano due palloni in campo), poi beffa un non incolpevole Gollini. Il pareggio nerazzurro arriva al 44′ grazie ad un bellissimo tiro di Malinovskyi che si insacca sotto la traversa.

Ospiti di nuovo avanti con la doppietta di Samuel Di Carmine, che finalizza un’azione generata da un’altra disattenzione difensiva dei padroni di casa. I ragazzi di Gasperini non demordono e trovano il pareggio con il calcio di rigore trasformato da Muriel al 64′, assegnato dall’arbitro dopo il richiamo del Var. Un super Silvestri nega la gioia del gol a Gomez, ma non può nulla sulla stoccata ravvicinata di Djimsiti al 93′. Veneti in 10 negli ultimi minuti per il doppio giallo a Dawidowicz. Ora l’Atalanta può finalmente concentrarsi sulla gara di Kharkiv contro lo Shakhtar Donetsk, dove sarà necessario vincere e sperare che non faccia la stessa cosa la Dinamo Zagabria contro il Manchester City per passare il turno.

Il tabellino del match

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, Pasalic, Freuler (55′ De Roon), Castagne; Gomez, Ilicic (28′ Malinovskyi); Muriel (77′ Barrow). All. Gasperini

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Dawidowicz, Bocchetti (46′ Empereur); Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina (79′ Verre), Zaccagni; Di Carmine (86′ Adjapong). All. Juric

Ammoniti: Hateboer (A), Veloso (V), Bocchetti (V)

Espulsi: Dawidowicz all’85’ per doppia ammonizione

 

SHARE