SHARE
svincolati 2020 mercatsvincolati 2020 mercato
La lista degli svincolati 2020 da prendere subito nel mercato invernale comprende Cavani FOTO instagram

La lista degli svincolati 2020 da prendere subito nel mercato invernale comprende Cavani ed altri big sia in Serie A che all’estero. In tanti fra questi sono capaci di fare la differenza.

La lista degli svincolati 2020 e dei prossimi giocatori disponibili entro breve a parametro zero è bella folta. La finestra di mercato invernale potrebbe rivelarsi calda per i calciatori in scadenza a giugno di quest’anno. Già nel mese di febbraio in molti che non riusciranno a trovare un accordo in extremis con le (ancora per poco) società di appartenenza potranno firmare per una nuova squadra. Il tutto assolutamente a titolo gratuito, in vista della prossima stagione.

I migliori acquisti fatti nel calciomercato di gennaio

Svincolati 2020: Cavani tra i più desiderati

  • Edinson Cavani (PSG). Uno degli attaccanti più prolifici degli ultimi anni. Viene accantonato da Tuchel dopo l’acquisto di Maurito Icardi. Ma il suo curriculum parla chiaro, con il PSG sta per sfiorare le 200 presenze e più di 100 gol dal 2013 ad oggi. Il 32enne uruguaiano ha già attirato gli occhi di mezza Europa su di sé. Sembra incredibile che un giocatore di questa caratura a Parigi se lo facciano scappare cosi facilmente. Molto forte l’interesse dell’Atletico Madrid che insieme a Diego Costa, Morata e Joao Felix completerebbe un attacco da favola (anche se il primo potrebbe partire).
  • Luka Modric (REAL MADRID). “Resto al Real” cosi ha dichiarato alla premiazione del Golden Foot il fenomeno croato. Ma come il mercato ci insegna le parole risultano sterili finché non è presente una firma sul contratto. Ad oggi il rapporto d’amore cominciato nel 2013 con i Blancos non è stato prolungato. Il classe ’85 ha sempre ammesso ai microfoni di ritenere il campionato di Serie A di suo gradimento. Milano chiama…specie quella nerazzurra.
  • David Silva (MANCHESTER CITY). Sicuro partente, ma un tassello chiave nello scacchiere di Pep Guardiola. Una partenza che farà male al Manchester City: ha già annunciato l’addio alla fine della scorsa stagione. Ben 33 anni per lui ma continua a regalare performance di altissimo livello. Il trequartista spagnolo piace in Europa ma non solo, insistenti sono le voci che lo vedono in Mls o in J-League. Una cosa è certa non lo rivedremmo vestire altre maglie in Inghilterra come dichiarato dallo stesso giocatore.

Dani Olmo, il ritorno al Barcellona dell’attaccante: caratteristiche e valore

Spiccano anche Eriksen e Willian

  • Christian Eriksen (TOTTENHAM). Uno dei nomi più caldi è sicuramente il suo. Il danese dopo ottimi stagioni con gli Spurs sembra non avere l’intenzione di andare avanti con i londinesi. Nel corso degli anni con il Tottenham è cresciuto sempre di più diventando imprescindibile per il centrocampo. Le sue presenze parlano chiaro, ben 216 e una buona media gol. Unica pecca del suo curriculum non aver conquistato trofei a Londra, e questa sua voglia di vincere potrebbero portarlo lontano dalla squadra allenata dallo Special One. La società tenterà di trattenerlo offrendogli un rinnovo importante. Alla porta del danese sono già pronti i top club d’Europa anche se siamo convinti che qualcuno è già avanti con le trattative.
  • Mario Götze (BORUSSIA DORTMUND). Il suo futuro con il Borussia Dortmund sembra nuovamente concludersi. I ritorni non sono sempre felici e questo sembra proprio il caso di Götze: da molti anni a questa parte, a causa anche di una malattia misteriosa, non è più riuscito a tornare ai grandi livelli delle sue prime stagioni come speravano tutti i tifosi. Oggi a 27 anni ha ancora molta carriera davanti a sé, e nonostante un rendimento altalenante le qualità del calciatore non si discutono. Prendere a zero un campione del mondo sarebbe comunque un affare, Beppe Marotta monitora la situazione.

Willian (CHELSEA). Ha 31 anni ma conserva una velocità ed una tecnica di cui non tutti possono godere. Il brasiliano continua a non trovare un accordo con il Chelsea per il prolungamento, e con il passare del tempo tutto sembra andare verso una separazione. I blues offrono il prolungamento di una stagione al calciatore che non ritiene un’offerta soddisfacente e a sua volta richiede il rinnovo per 3 stagioni, due punti di vista opposti che potrebbero far decidere a Willian di cercarsi una nuova esperienza.

Calciomercato | Cosa manca realmente alle squadre di Serie A

Gli ‘italiani’: Chiellini e due stranieri azzurri di lungo corso

  • Giorgio Chiellini (JUVENTUS). Sorprende vederlo in una lista simile ma è la realtà. Il capitano bianconero non ha ancora rinnovato il contratto con la “Vecchia Signora”. Il futuro sembra ben definito al prolungamento con la Juventus, ma il suo infortunio al ginocchio non gli ha permesso di poter confrontarsi con Andrea Agnelli. Per lui la priorità è il recupero ma questo matrimonio a Torino non sembra fermarsi alla fine di questa stagione.
  • Dries Mertens (NAPOLI). “Ciro” come viene soprannominato dal popolo napoletano. Un soprannome che fa capire quanto amore ci sia a Napoli nei suo confronti. Lui ha sempre definito “casa mia..” questa città, ma molti sono i rumors che lo vedono protagonista nel mercato. Il belga che in questa stagione ha rubato lo scettro a Maradona per reti segnate non sta trovando l’accordo con la società sul rinnovo, e il rapporto sembra farsi sempre più complicato. Su di lui sirene tedesche dalle parti di Dortmund ma non solo, come sempre l’Inter dà un’occhiata ai parametri zero e potrebbe interessare anche l’attaccante in caso di partenza.
  • Josè Callejon (NAPOLI). Un altro napoletano rischia di rompere con la sua tanto amata Napoli, con cui milita dal 2013. Ad oggi la società non ha avuto confronti con lo spagnolo. La situazione è in stand-by come dichiarato circa qualche settimana fa dal procuratore di Callejon. Molte squadre pronte a contattare il giocatore appetito da tante squadre nonostante i 32 anni di età.

Haaland al Borussia Dortmund! Colpo dei tedeschi [UFFICIALE]

In Serie A occhio anche a Matuidi, Kolarov ed Ilicic

  • Blaise Matuidi (JUVENTUS). Lontano dalla Juve ad inizio stagione, oggi il campione del mondo è un titolare a tutti gli effetti. Importante per Allegri oggi è una pedina centrale anche per Sarri, nonostante in estate sembrava non essere nei piani dell’attuale mister toscano. Le prestazioni sono dalla sua parte e a Torino stanno pensando ad un prolungamento. Se rimanesse fuori dai piani bianconeri sarebbe un affare acquistarlo gratis.
  • Aleksander Kolarov (ROMA). Lo definisco un “immortale”. 34 anni di età e corre come un giovanotto. Ad inizio stagione l’ingaggio di Spinazzola arrivato nella capitale in estate, sembrava il pretesto per dare ossigeno al serbo ma la realtà è un’altra. Kolarov si tiene la sua fascia sinistra stretta come una “tesoro” e Fonseca non si permette di toccargliela. Per la gioia della Roma continua a sfornare gol ed assist ma il rinnovo non è ancora arrivato. Sicuramente si parlerà in questi periodi di un prolungamento, in caso contrario il terzino non avrebbe sicuramente problemi a trovarsi una squadra.
  • Josip Ilicic (ATALANTA). Qualità e talento fanno parte del suo bagaglio. Due elementi che nel gioco di questa storica Atalanta che recentemente è arrivata agli ottavi di finale di Champions, hanno fatto crescere la squadra nerazzurra in questi anni. Il prolungamento dovrebbe arrivare sino al 2023, un giusto premio ad un calciatore fondamentale nello scacchiere di Gasperini.
  • Giacomo Bonaventura (MILAN). Tornato da poco dall’infortunio, ha subito dimostrato la sua determinazione nel tornare a grandi livelli. Ha cambiato faccia ai rossoneri, così tanto che da quando è titolare il Milan ha vinto 2 partite grazie anche due sue reti. Raiola ha dichiarato di non aver ancora trovato nessun accordo sul rinnovo.

Esperienza e qualità: Thiago Silva, Pedro e Giroud

  • Thiago Silva (PSG). Uno dei difensori centrali migliori in circolazione. Al momento a Parigi ancora nessun segnale, e la situazione sembra farsi sempre più critica. Il capitano ha sempre speso parole al miele verso Parigi “voglio chiudere la mia carriera al Psg” dichiarò alla firma dell’ultimo rinnovo. Parole al vento fino ad oggi visto che un accordo non si è ancora trovato.
  • Pedro (CHELSEA). Un probabile partente da Londra è sicuramente lui. I tanti trofei vinti non lo terranno sicuramente legato a Frank Lampard che non vede lo spagnolo come un giocatore centrale nella sua squadra. Il campione del mondo sembra si stia preparando le valigie, e alla finestra è insistente il Flamengo che si è candidata fortemente come una pretendente per il calciatore.
  • Olivier Giroud (CHELSEA). Ennesimo campione del mondo che mostra il grande livello presente in questa lista. Non piace all’allenatore del Chelsea e il francese è deciso a lasciare. Non escludiamo una possibile partenza a Gennaio. Ricordiamo che l’Inter è alla ricerca di un attaccante che possa dare fiato a Lautaro e Lukaku.

C’è pure l’ex interista Banega

  • Ever Banega (SIVIGLIA). Molte voci lo vedono nuovamente in Italia a Firenze. Il calciatore non ha mai nascosto che a Siviglia rimarrebbe volentieri. Ma le due parti ad oggi non sembrano aver avuto confronti. Un punto interrogativo a cui sapremmo dare una risposta più chiara sicuramente nelle prossime settimane.
  • Toby Alderweireld (TOTTENHAM). Accostato più volte alla Roma nel mercato estivo oggi il belga continua ad essere in scadenza a Giugno 2020. L’arrivo di Mourinho potrebbe sbloccare la situazione, ma ad oggi ancora nessun segnale. Lo scorso anno si è messo in luce grazie ad un ottimo percorso in Champions da protagonista, perdendo il torneo in finale contro il Liverpool. Ad alcune squadre farebbe sicuramente comodo in giro per l’Europa.
  • Jan Vertonghen (TOTTENHAM). Il secondo difensore centrale in scadenza con gli Spurs. Mourinho lo ritiene fondamentale ma lui come Alderweireld non è sicuro che resti a Londra. Potrebbe essere un gran colpo a parametro zero un calciatore di questa caratura. L’Inter è alle porte.
  • Fernandinho (MANCHESTER CITY). Sembrava lontano dai piani di Pep Guardiola in questa stagione. Ma gli infortuni dei difensori centrali gli hanno permesso di reinventarsi in nel ruolo di difensore. La società sembra ben avviata a rinnovargli il contratto. Il tecnico catalano crede in lui, che nonostante la fase difensiva del City al momento non sia eccellente, Fernandinho lo ritiene inamovibile.

In due lasceranno il Manchester United

  • Adam Lallana (LIVERPOOL). Non ha mai nascosto di stare bene al Liverpool. Beh chi starebbe male in una delle squadre più forti d’Europa? Immagino nessuno. Lallana non è mai stato un titolare per Klopp ma pur sempre un ottimo sostituto capace di farsi trovare pronto nel momento del bisogno. Ad oggi i Reds non danno segnali positivi verso il calciatore ed Mls e Cina sono pronti a scaraventarsi su di lui.
  • Nemanja Matic (MANCHESTER UTD). Sempre più fuori dai progetti dei Red Devils. Il Manchester Utd tenterà di venderlo a Gennaio visto che il rinnovo è lontano. Mourinho sembra monitorare la situazione, vista la possibile partenza di Eriksen. La vera domanda è se lascerà a Gennaio o a Giugno.
  • Stefan Savic (ATLETICO MADRID). Più volte accostato alla Juventus, Savic è un difensore importante di livello internazionale. Simeone lo considera chiave nell’Atletico Madrid ma momentaneamente i Colchoneros non hanno affrontato l’argomento rinnovo con il calciatore.
  • Erik Bailly (MANCHESTER UTD). Uno dei punti interrogativi del Manchester Utd. La sua condizione fisica non l’ha aiutato in questa stagione. Il suo rientro sarà a Gennaio da un infortunio e la società valuterà il da farsi confrontandosi con il calciatore.
  • Artem Dzyuba (ZENIT). Il bestione russo ha un futuro incerto. Non ancora ben definita la posizione dello Zenit, che dà l’impressione di voler portare il calciatore in scadenza. Un attaccante di peso ed esperienza potrebbe aiutare diversi club.
  • Ryan Fraser (BOURNEMOUTH). Un calciatore rapido e bravo nel dribbling che riuscirebbe a spostare gli equilibri in tanti campionati. Il gallese non dà segnali, e sembra propenso ad andare in scadenza con il Bournemouth.
  • Leyvin Kurzawa (PSG). Non considerato titolare dal Psg che vorrebbe venderlo a Gennaio e non perderlo a zero. Potrebbe andare via in questa finestra di mercato, ma molto dipenderà dal calciatore e dalle società che potrebbero preferire aspettare Giugno per lui. Infine annoveriamo anche l’esperto difensore centrale argentino Ezequiel Garay, in uscita tra gli svincolati 2020 dal Valencia, e Thomas Meunier, 28enne terzino del PSG molto ambito dalla Juventus. Sarebbe il sostituto ideale per De Sciglio, dato in partenza.

di FABIO CHIAPPINI

SHARE