SHARE
Fonte immagine: profilo Twitter Escalante

Con un progetto in costante crescita e un parco centrocampisti eccellente, la Lazio è maturata in una squadra completa e piacevole. Eppure, nonostante il roster oramai da prima fascia, Inzaghi sente la necessità di avere qualcosa in più vista l’età di alcuni interpreti. A centrocampo, per esempio, il trentacinquenne Marco Parolo è sempre una pedina fondamentale ma l’età, appunto, è quella che è. Per questo Igli Tare ha bloccato per giugno il centrocampista dell’Eibar Gonzalo Escalante.

Svincolati 2020 | accordi a zero euro per giugno | che nomi

Argentino classe 1993, il mediano nato a Bella Vista è dal 2015 nel “piccolo” Eibar, società basca in Liga proprio dal 2015. Escalante è stato nelle stagioni un perno fisso del centrocampo degli Armeros, e quest’anno, come riprova, finora ha collezionato 16 apparizioni nel campionato spagnolo.

Fonte immagine: profilo Instagram Eibar

Chi è

Cresciuto nel settore giovanile del Boca Juniors, Gonzalo Escalante ha esordito con gli Xeneises nel 2013 contro il San Martin a 20 anni, lasciando la Bombonera nel 2014 dopo una sola stagione (4 presenze). Se ne è andato in Italia, al Catania, dove passò dodici mesi in Serie B allenato sia da Dario Marcolin che da Giuseppe Sannino. In Sicilia giocò molto, e al termine del torneo cadetto se ne uscì con un solo gol e 26 presenze totali.

Nel 2015 si è trasferito all’Eibar, club che tutti davano per retrocesso a priori in uno dei campionati più difficili del mondo. Invece, stupendo tutti, i baschi si sono ritagliati una loro fetta di notorietà internazionale grazie alla determinazione e alla forza del gruppo, salvandosi ogni anno. Escalante è stato un protagonista dei quattro campionati in Liga del club basco. Tare, fiutata la scadenza di contratto, si è fiondato sul giocatore in questi ultimi giorni bloccandolo per giugno. Arriverà alla Lazio a 27 anni, nel pieno della sua carriera e con la possibilità di mettersi alla prova in un paese che già conosce ma a un livello superiore. Stavolta, contro Cristiano Ronaldo, Lukaku, Ibrahimovic.

I migliori acquisti fatti nel calciomercato di gennaio

Come gioca

Escalante è un mediano puro, giocatore d’interdizione con un buon fisico (alto 1,82 metri) ma anche molto duttile in fase offensiva. Ha infatti un discreto tiro dalla distanza ed è abile nell’inserimento, cosa che con Inzaghi è più che una prerogativa. Lo stesso Marcolin – che lo ha avuto a Catania – lo ha esaltato come un piccolo Milinkovic-Savic ma con le qualità difensive di Parolo.

Per Inzaghi l’argentino potrebbe essere utile soprattutto come ricambio, non essendo un giocatore qualitativamente pari o superiore ai cinque titolari del centrocampo biancoceleste. Eppure, Tare negli anni ha stupito nella ricerca dei talenti. Chissà che, seppur 27enne, Escalante non possa ritagliarsi un suo minutaggio anche a discapito dei titolari, ma sembra molto difficile.

Cosa manca realmente alle squadre di serie A

Un colpo per giungo che forse alla Lazio avrebbe potuto far comodo ora vista la richiesta netta di risorse – con la Coppa Italia e una corsa Scudetto dichiarata . Ma oltre a Escalante, magari, lo stesso Tare è pronto a portare a Formello qualcuno per gli ultimi mesi di campionato.

SHARE