SHARE
marash kumbulla

Dopo la sconfitta contro l’Inter, il Napoli si butta a capofitto sul mercato. Non solo Lobotka, si apre la pista Kumbulla per sistemare la difesa

Il Napoli potrebbe essere il vero protagonista del calciomercato invernale. La priorità sembra essere il centrocampo con Stanislav Lobotka, primo nome sulla lista di Cristiano Giuntoli ma che tarda ad arrivare per le resistenze del Celta Vigo. Le difficoltà palesate in difesa contro l’Inter hanno però smosso le acque e così la società azzurra punta a trovare un doppio accordo con l’Hellas Verona per il futuro e il presente immediato. L’obiettivoo principale è Sofyan Amrabat che ha disputato una prima parte di campionato sorprendente e sembra ormai vicinissimo al Napoli. L’intesa fra le due parti è concreta già da molto tempo, ma il calciatore può arrivare soltanto in estate avendo già vestito le maglie di due club in questa stagione.

Svincolati 2020 | accordi a zero euro per giugno | che nomi

Oltre ad Amrabah, il Napoli è interessato anche a Rrahmani (sempre per giugno) e punta ad aprire una trattativa per un altro calciatore del Verona, il difensore centrale Marash Kumbulla. Una pedina fondamentale nello scacchiere di Juric che è entrato di prepotenza di una trattativa lampo di difficile fattibilità.

I migliori acquisti fatti nel calciomercato di gennaio

Le cifre di una trattativa complicata

Il difensore Marash Kumbulla viene valutato 20 milioni ma l’Hellas Verona non ha assoluta intenzione di privarsi del calciatore già a gennaio. Le richieste per il giovane classe 2000 sono numerose e hanno chiesto informazioni su di lui anche Juventus, Inter e Roma. Una concorrenza folta per il Napoli che potrebbe convincere gli scaligeri solo con un’offerta irrinunciabile.

Cosa manca realmente alle squadre di serie A

Uno scenario che non rispecchia il modus operandi della società azzurra, impegnata per ora solo a rinforzare il centrocampo. Intanto Cristiano Giuntoli, nel prepartita di Napoli-Inter, ha sottolineato come serviranno rinforzi per Gattuso. Il Napoli è davanti ad un bivio. Rifondare già a gennaio o concludere la stagione con pochi ritocchi senza stravolgere inutilmente la rosa?

di Fabio Chiappini

SHARE