SHARE
Diego Demme Napoli calciomercato
Diego Demme Napoli calciomercato FOTO instagram

Spunta il tedesco Diego Demme per il Napoli: potrebbe essere questo tenace mediano del Red Bull Lipsia il nome giusto per gli azzurri.

Il Napoli farà qualcosa nel calciomercato di gennaio, e si inserisce ora nella corsa per Diego Demme. Il mediano tedesco, 28 anni, milita con il Red Bull Lipsia e da diverso tempo ha sciorinato una serie di buone prestazioni capaci di attirare su di sé gli occhi di club più quotati. È il caso proprio degli azzurri, che sono alle prese con una stagione rivelatasi all’improvviso assai problematica. Tutto lascia presupporre ad un profondo cambiamento la prossima estate. I cui effetti cominceranno a vedersi già da adesso. E Diego Demme al Napoli sin da ora potrebbe rappresentare uno dei primi passi da fare nell’ottica di un rinnovamento del progetto. Tra l’altro il direttore sportivo partenopeo, Cristiano Giuntoli, non molla neppure Stanislav Lobotka del Celta Vigo. Una pista vecchia di due anni ma che continua a mostrare delle complicazioni.

Calciomercato Napoli | Non solo Lobotka, a sorpresa spunta Kumbulla

Diego Demme Napoli, le caratteristiche

 

Visualizza questo post su Instagram

 

⚽️ 🥅

Un post condiviso da Diego Demme (@diegodemme) in data:

Ecco quindi che si fa strada Demme, già cercato anche dalla Fiorentina. Gli azzurri però possono contare sul fatto di giocare la Champions League (agli ottavi ci sarà la suggestiva doppia sfida contro il Barcellona) e su maggiori possibilità economiche. Inoltre la stagione negativa attuale non precluderà certo la volontà di competere ancora per lo scudetto già a partire dal prossimo campionato, come era stato negli ultimi anni. Le caratteristiche: Diego Demme, nato in Germania il 21 novembre 1991 e di origini italiane, è un centrocampista di quantità, capace di assicurare spessore e presenza fisica nella zona nevralgica del campo. All’occorrenza il 28enne di Herford può disimpegnarsi anche sulle fasce, grazie ad un fisico minuto (1.70 cm per 66 kg). È tenace e combattivo e queste doti caratteriali sopperiscono a qualche mancanza in termine di corporatura.

Svincolati 2020 | accordi a zero euro per giugno | che nomi

Ha anche una convocazione con la Germania

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#♟

Un post condiviso da Diego Demme (@diegodemme) in data:

Demme possiede buone capacità di copertura e risulta tra i principali protagonisti dell’ascesa del Red Bull Lipsia. Il club militava in terza divisione nel 2014, ma da almeno tre stagioni risulta stabilmente tra le grandi in Bundesliga ed è una presenza fissa in Europa. Il suo andamento continua ad essere ottimo, cosa che lo ha portato ad esordire con la Germania nel 2017. Una sola la presenza, risalente ad una sfida contro San Marino. Ma la concorrenza in nazionale è folta. In carriera ha svolto la trafila nelle giovanili dell’Arminia Bielefeld, per poi viver due anni in sordina in prima squadra tra il 2010 ed il 2012. Fece seguito un ulteriore biennio con il Paderborn, in seconda divisione. Periodo che fu alquanto fortunato.

I migliori acquisti fatti nel calciomercato di gennaio

La sua pecca: le troppe ammonizioni

Poi la svolta per Demme è giunta nel 2014, con il si al progetto dell’ambizioso Red Bull Lipsia, che contava di raggiungere le posizioni che contano nel giro di qualche stagione. Missione per ora compiuta. In campo lui è uno che pensa a difendere e che bada al sodo. Ha un’ottima continuità ed ogni tanto ci scappa qualche assist, come ad esempio i 3 effettuati nel 2018/2019. Non segna mai, ma non fa parte del suo gioco. All’attivo il calciatore ha una sola rete in Bundesliga, segnata nel 2016/2017, oltre ad una marcatura nella corrente Champions League. E ha una predisposizione facile per i cartellini gialli. Sette la scorsa annata, 3 in 17 apparizioni nel 2019/2020. Uno scotto che quasi tutti i mediani di rottura devono pagare.

Si chiama Diego in onore di Maradona, per volontà del papà

Ma lui, che si chiama Diego in onore di Maradona (il padre calabrese tifava Napoli) e che ha dichiarato di vedere nell’attuale allenatore azzurro Rino Gattuso un idolo a cui ispirarsi, avrebbe tutto per fare bene all’ombra del Vesuvio. La situazione attuale ne potrebbe favorire una ascesa, considerando il gioco attuale del Napoli contraddistinto da scarso vigore e da tanta cattiveria agonistica in meno rispetto al recente passato. Riguardo alla sua situazione attuale, l’accordo con il Lipsia scadrà a giugno del 2021. La società tedesca sembra intenzionata a non valutare offerte inferiori ai 20-25 milioni di euro per lui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Achtelfinale @championsleague Bravo Emilio 👋

Un post condiviso da Diego Demme (@diegodemme) in data:

SHARE