SHARE
Lobotka Napoli calciomercato
Lobotka Napoli calciomercato FOTO instagram

Stanislav Lobotka Napoli, l’affare è in dirittura d’arrivo. Il centrocampista del Celta Vigo pronto a sbarcare in azzurro, ottimo per il gioco di Gattuso.

Il calciomercato è un universo difficile da decifrare, ma l’impressione è che all’approdo di Stanislav Lobotka in Italia manchi ormai sempre meno. Questione di dettagli da definire, dopodiché il Napoli avrà il centrocampista di cui necessita per provare a rimettere in piedi una stagione maledetta. Le difficoltà palesate dalla mediana azzurra nell’ultima sconfitta subita in campionato per mano dell’Inter hanno sciolto le ultime riserve. ‘All in’ sullo slovacco dunque, connazionale dell’indimenticato ex Hamsik. Il cui addio meno di un anno fa ha aperto uno squarcio mai realmente risanato in campo e fuori.

Calciomercato Napoli | Diego Demme si ispira a Gattuso | chi è

Lobotka Napoli, la soluzione al problema del regista

Alto 1,70 centimetri per un peso di 62 kg, baricentro basso, piede educatissimo. Stanislav Lobotka, slovacco classe ’94 transitato in passato anche dall’Ajax, è certamente uno dei profili emergenti più interessanti tra i cinque maggiori campionati europei. Non più giovanissimo, dopo due stagioni in Danimarca tra le fila del Nordsjaelland e altrettante con la maglia del Celta Vigo, è pronto al grande salto in serie A. Titolarissimo della squadra di Oscar Garcia – 17 su 19 le partite disputate nella Liga in corso – si appresta ad abbracciare il progetto tecnico di Rino Gattuso che verosimilmente lo utilizzerà come perno centrale per il suo centrocampo a tre. La speranza per i tifosi partenopei è quella di risolvere a questo punto l’equivoco tattico provocato dalla improvvisa e frettolosa partenza di Marek Hamisk verso la Cina, circostanza che tutto l’ambiente sembra non essere ancora riuscito a metabolizzare.

Calciomercato Napoli | a sorpresa spunta Kumbulla

Dopo Hamsik niente più cervelli a centrocampo

Ancelotti era convinto che il testimone del recordman di presenze nella storia del Napoli potesse passare nei piedi e nella testa di Fabian Ruiz, missione che a conti fatti può dirsi fallita. I problemi dello spagnolo in ruolo evidentemente poco incline alle sue caratteristiche ha convinto tutti della necessità di investire parte dei proventi derivanti dalla qualificazione agli ottavi di Champions League in un giocatore come Lobotka, certamente più a suo agio nel 4-3-3 in posizione centrale. Al netto della necessaria fase di adattamento ai ritmi del calcio italiano, la speranza è che il suo inserimento possa finalmente liberare dalle responsabilità di gestione del gioco i vari Allan, Zielinski, oltre allo stesso Ruiz, mezzali di corsa e inserimento a tutti gli effetti.

Svincolati 2020 | accordi a zero euro per giugno | che nomi

Un altro slovacco in azzurro: perché può essere un affare

I numeri del prossimo acquisto suggeriti da Wyscout, supportano la bontà di un’operazione di mercato che costerà alla casse del club di De Laurentiis poco più di 20 milioni di euro. Una cifra tutto sommato ragionevole se rapportata all’attuale bisogno tecnico-tattico della squadra. Il Napoli era partito con ben altri obiettivi in campionato ma ora annaspa a -24 dalle due capoliste Juventus e Inter. Lobotka non è certamente quello che può essere definito un calciatore “totale”. Piuttosto è un centrocampista affidabile in fase di costruzione ed all’occorrenza in grado di proteggere la linea difensiva schermando le trame avversarie.

Tanta esperienza per un elemento ancora giovane

Gioca bene sul corto (89.7% di passaggi accurati) e sul lungo (80.4% di lanci lunghi riusciti), vincendo il 52.7% di duelli (anche aerei nonostante il fisico tutt’altro che imponente). I 2.64 di media a partita rappresentano sulla carta un’altra notizia positiva per Gattuso. Che nell’immediato dopo partita con l’Inter aveva evidenziato le troppe imbucate subite dalla sua squadra. Il binomio Lobotka Napoli sarà probabilmente poco altisonante ma funzionale al gioco che ha in mente l’ex tecnico del Milan. Stanislav è un giocatore che ha dalla sua anche 22 presenze con la Slovacchia. Ennesima dimostrazione della costante crescita degli ultimi anni che l’ha portato sul taccuino degli osservatori di mezza Europa. Basterà per un girone di ritorno all’altezza?

SHARE