SHARE
Carlos Perez Roma
Carlos Perez Roma FOTO instagram

Carles Perez Roma, l’affare è in dirittura d’arrivo. Il ragazzo è un canterano del Barcellona ed i giallorossi lo hanno scelto per rimpiazzare gli infortuni in attacco.

Il calciomercato Roma si riscalda anche in inverno. I giallorossi hanno messo le mani su di un giovane scuola Barça. Dopo il mancato scambio Spinazzola Politano la squadra della Capitale è alla ricerca di un calciatore che possa rinforzare il reparto di attacco per tamponare le perdite gravissime dovute agli infortuni. Gianluca Petrachi non ci ha pensato due volte e ha individuato proprio in Carles Perez il profilo giusto per poter colmare le lacune offensive lasciate dai tanti indisponibili (vedasi Pastore, Zaniolo, Mkhitaryan). Del resto il ragazzo non fa più parte dei piani del Barcellona, che a 6 giorni dalla chiusura di mercato, ha invitato il 21enne a cercarsi una nuova sistemazione. La dirigenza romanista in queste ore ha raggiunto l’accordo con Ariedo Braida direttore sportivo dei catalani, manca solamente la decisione del calciatore. L’agente del giovane talento, insieme a Petrachi, sta limando i dettagli contrattuali. Una volta trovato l’accordo la trattativa andrà in porto. Un indizio aggiuntivo a questa operazione in continua evoluzione è stata la mancata convocazione per Perez in occasione del match di campionato contro il Valencia.

LEGGI ANCHE: Florenzi Roma | i motivi di un addio che non conviene a nessuno

LEGGI ANCHE –> Borini Verona | voglia e passione, Fabio rivuole un posto ai piani alti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Gracias Míster por confiar en mí y darme la oportunidad de cumplir mi sueño. Os deseo lo mejor en el futuro a ti y a tu grupo de trabajo.

Un post condiviso da Carles Pérez (@carlesperez7) in data:

Carles Perez, chi è ed i dettagli dell’affare

L’attaccante spagnolo arriverà in prestito con obbligo di riscatto fissato a 13 milioni nelle casse dei catalani, che deterranno un diritto di recompra. Il giocatore ha molti corteggiatori sul mercato ma Perez sembra ormai aver scelto l’Italia. In questa prima parte di stagione, l’esterno offensivo capace di giocare in entrambe le fasce ha collezionato 12 presenze di cui 10 in Liga, una in coppa del Re e una in Champions League contro l’Inter di Antonio Conte. Lo ricordiamo per la sua apparizione a San Siro, dove siglò la rete dello 0-1 che condannò i nerazzurri all’eliminazione nel primo turno di Champions. Il giovane spagnolo nato a Granollers in Catalogna viene dalla Cantera blaugrana.

LEGGI ANCHE –> Belotti e Milik | i due bomber contro un tabù da sfatare

Lo hanno paragonato a Robben

Gode di un’ottima tecnica a cui unisce una grande velocità anche con il pallone fra i piedi. Alto 1,73, Perez non soffre lo scontro fisico nonostante non sia una delle sue migliori abilità. Il suo punto forte è la duttilità, è capace di svariare in tutti e due le fasce. Valverde, ex allenatore del Barcellona stravedeva per il ragazzo che fece esordire nell’ultima giornata di Liga contro l’Eibar nella scorsa stagione. Da quella partita l’allenatore lo inserisce in pianta stabile in prima squadra. La società ha fiducia nel ragazzo e gli offre un rinnovo sino al 2022 con clausola fissata a 100 milioni. Con il neo allenatore Quique Setén il “Robben del Barcellona” come veniva soprannominato per il suo mancino e per la sua facilità ad accentrarsi, non trova spazio e viene considerato cedibile.

SHARE